8 Dicembre 2018

MORTI DISCOTECA: CC, VENDUTI PIÙ BIGLIETTI DEI POSTI

 

CODACONS: GESTORI LOCALE VANNO ARRESTATI. INDAGARE COMUNE E QUESTURA E VERIFICARE SE HANNO SVOLTO ATTIVITA’ DI CONTROLLO

Se confermato quanto emerso dagli accertamenti dei Carabinieri circa la vendita di un numero di biglietti superiore alla capienza massima del locale, i gestori della discoteca di Corinaldo teatro della tragedia vanno immediatamente arrestati e indagati per il reato di strage. Lo afferma il Codacons, che chiama in causa anche le responsabilità degli enti locali e delle autorità competenti.
“Chiediamo alla Procura di accertare anche l’attività svolta dall’amministrazione comunale, dalla Asl e dalla Questura in merito alle autorizzazioni concesse al locale e ai controlli eseguiti sulla discoteca – spiega il presidente Carlo Rienzi – Vogliamo sapere se l’esercizio sia stato sottoposto alle regolari verifiche relative alla sicurezza e quale attività sia stata svolta dai soggetti pubblici competenti per garantire il rispetto delle norme di settore”.
“Il Governo deve inserire nella manovra una norma che obblighi i locali pubblici a non superare l’80% della capienza massima autorizzata dalle asl quando si organizzano eventi dedicati ad un pubblico di minorenni, per evitare incidenti e tragedie analoghe a quella di Corinaldo – prosegue Rienzi – e sottoporre spray urticanti e altri prodotti analoghi pericolosi per la sicurezza pubblica allo stesso regime riservato alle armi”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox