25 Giugno 2014

Mondiali: Codacons, Prandelli e Abete rendano meta’ stipendio

Mondiali: Codacons, Prandelli e Abete rendano meta’ stipendio

(AGI) – Roma, 25 giu. – Dopo l’eliminazione dell’Italia dai Mondiali e “la bruttissima figura”, il Codacons chiede al ct Cesare Prandelli e al presidente della Figc, Giancarlo Abete, di restituire meta’ del compenso percepito per l’anno in corso. “E’ ora che gli stipendi dei manager del mondo del calcio siano finalmente legati ai risultati ottenuti sul campo – afferma il presidente Carlo Rienzi – cio’ non solo per l’uscita dell’Italia dai Mondiali, ma anche e soprattutto per il bruttissimo gioco visto in Brasile, dove gli azzurri non hanno brillato, entusiasmato, o divertito il pubblico, dando vita ad uno spettacolo noioso ben al di sotto di quello offerto dalle squadre di altri paesi. E’ evidente che le responsabilita’ non sono da ricercare solo nei giocatori, ma anche e soprattutto a livello dirigenziale”. Per questo, prosegue Rienzi, “chiediamo oggi a Prandelli e Abete di fare un passo indietro e riconoscere i propri errori anche attraverso una autoriduzione dei compensi percepiti, restituendo almeno la meta’ dello stipendio loro riconosciuto per il 2014”. (AGI) Red/Gav (Segue)

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox