28 febbraio 2018

MODENA, ELEZIONI: CODACONS REPLICA A LORENZIN, DA LEI REAZIONE ABNORME

 

ESPOSTO PRESENTATO ANCHE NELL’INTERESSE DEL MINISTRO PER FARE CHIAREZZA SU DUBBI SOLLEVATI DA PIU’ PARTI

SUL SITO CODACONS I DOCUMENTI UFFICIALI CHE ATTESTANO I RAPPORTI TRA LORENZIN E BIG PHARMA

Una reazione abnorme e oggettivamente incomprensibile. Così il Codacons replica a Beatrice Lorenzin, candidata a Modena alle prossime elezioni, che ha annunciato fuoco e fiamme contro l’associazione dei consumatori per aver chiesto all’Anac di fare chiarezza sui rapporti tra il Ministro della salute e le aziende farmaceutiche.
Ci dispiace che la Lorenzin non abbia capito che la richiesta di intervento dell’Autorità Anticorruzione va anche nel suo interesse e serve a fugare ogni possibile dubbio sul suo operato – spiega il Codacons – Non è un mistero che da più parti si siano sollevate polemiche e contestazioni sulle decisioni assunte dal Ministro in materia di vaccini, e numerosi soggetti hanno fatto presente anche sul web i rapporti intercorsi tra la stessa Lorenzin e le case farmaceutiche. E’ nostro dovere statutario, in tali casi, rivolgerci alle autorità competenti per ottenere verifiche e rassicurazioni, che vanno sia nell’interesse della collettività sia di coloro che sono oggetto di esposto, per il semplice fatto che chi è convinto della correttezza del proprio operato non ha nulla da temere ma anzi ottiene un vantaggio dalle nostre iniziative legali.
E’ incomprensibile il motivo per cui Beatrice Lorenzin si offenda per i suoi stessi comportamenti e per i rapporti con le case farmaceutiche, annunciando querele e denunce contro i consumatori.
In ogni caso il Codacons pubblica oggi sul proprio sito internet i documenti ufficiali che attestano i rapporti tra il Ministro della salute e le aziende produttrici di farmaci, a dimostrazione che quanto riportato nell’esposto all’Anac non è frutto di fantasia ma di precisi fatti di cronaca cui è legittimo dare notizia.
Tra i documenti appare un comunicato stampa dall’Aifa relativo al ruolo della Lorenzin al Global Health Security Agenda (GHSA), un reportage del Sole 24 ore sull’incontro a Palazzo Chigi con i Ceo mondiali di Big Pharma al quale ha preso parte il Ministro della salute, e le dichiarazioni ufficiali della Lorenzin a favore della Merck durante un incontro con i vertici dell’azienda farmaceutica.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this