23 Ottobre 2013

Miss Italia, tra nuova sfida e rivincita

Miss Italia, tra nuova sfida e rivincita

La Mirigliani si dice ancora amareggiata dalle polemiche che hanno accompagnato la preparazione della kermesse. E Ruffini svela che La7 ha un’ opzione per i prossimi tre anni. …Ma quanto è siciliana Miss Italia 2013? Miss uscente Giusy Buscemi da Menfi, alla co-conduzione Francesca Chillemi da Barcellona Pozzo di Gotto e Cesare Bocci, il celebre Mimì Augello di Montalbano, e persino Massimo Ghini, il conduttore ufficiale, si rivela un po’ siciliano rievocando i suoi trascorsi di capo animatore al villaggio Valtur di Brucoli dove ha conosciuto Rosario Fiorello, allora cameriere per lavoro e animatore per passione. E Fiorello viene citato anche da Patrizia Mirigliani che lo indica come un affettuoso sostenitore della manifestazione passata, in questi ultimi mesi, in più bufere. «Sono stata molto amareggiata, triste, ferita, persino umiliata, ma ora sono felice: Miss Italia sarà in tv, a La7, rete lungimirante che ha apertole por te ad un programma che è la Storia della bellezza italiana e parte della Storia del nostro Paese. Dopo 74 anni di lavoro serio, pulito, senza uno scandalo, non pensavo di dover subire tutti questi attacchi. L’ Italia non è riconoscente ma siamo qui e vinceremo la nostra sfida». Una sfida che passa da un programma diverso che punta non solo sulla gara, ma soprattutto sullo spettacolo, tant’ è che a condurre non sono i classici presentatori, ma attori. «La sfida è nel mio Dna – dice Massimo Ghininon credo nelle specializzazioni di mestiere, per questo ho accettato con entusiasmo di cimentarmi in un ruolo che solitamente non è il mio. Ma soprattutto sono orgoglioso di presentare questo concorso che per molte ragazze è l’ avvio di un sogno». Un sogno che può arrivare fino a un set. Prova ne sia Giusy Buscemi che sta già girando la nuova serie di Don Matteo dove sarà la figlia di Nino Frassica. Nella nuova edizione il numero appuntato sul petto della concorrenbti sarà sostituito da nome e cognome, ma ricomparirà quando le ragazze saranno solo 21 (partono in 63) e potranno essere votate dalpubblico con il televoto, dopo essere state «selezionate» prima da tre giurie tecniche. La serata trasmessa in tv (domenica 27) sarà infatti l’ ultima delle tre previste, tutte a Jesolo, nuovo palcoscenico del concorso. Nel corso della serata verrà anche mandato in onda un video sull’ iniziativa «Talking Stalking» che associa il concorso a Codacons con l’ apertura di uno sportello, telefonico e online, a cui può ricorrere chiunque sia vittima di condotte persecutorie, un’ iniziativa dedicata soprattutto al mondo femminile. Una risposta a chi ha etichettato Miss Italia come «ghettizzante». «Ho chiesto più volte un colloquio anche con il Presidente della Camera Boldrini – puntualizza Patrizia Mirigliani -. E colgo oggi l’ occasione per invitarla alla serata finale, così come sarebbe un onore avere Enrico Mentana che, conoscendo bene La7, potrebbe aiutarmi ad entrare nello spirito della rete» . Anche senza Mentana comunque il direttore Paolo Ruffini conferma che per i prossimi tre anni Miss Italia ha un opzione con la tv di Urbano Cairo.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox