18 Settembre 2015

Minicasinò alla festa del Pd: il Codacons annuncia una denuncia in procura

Minicasinò alla festa del Pd: il Codacons annuncia una denuncia in procura

Il Codacons pretende chiarimenti da Matteo Renzi sul minecasinò allestito, e smontato dopo le polemiche, alla Festa dell’ Unità: “Tantissime famiglie in Italia rovinate dal gioco d’ azzardo. Come ci tuteliamo, noi e i nostri figli dalla ludopatia e dalle lobby del gioco d’ azzardo se anche alla festa del Pd troviamo tavoli da Blackjack e un mini casinò? Bastava entrare che una locandina ti accoglieva in questo modo: ‘Il piacere di giocare con stile’. E proseguendo ci si imbatteva in un vero e proprio mini casinò, con tanto di tavoli da blackjack. Sembra uno scherzo ma è tutto vero: alla festa del Pd era presente uno stand in cui si veniva invitati al gioco d’ azzardo”, lamenta ora il Codacons. “Tutto questo – si legge in un comunicato – sembra essere una enorme presa in giro di tutti coloro che hanno vissuto il dramma della ludopatia, la malattia del gioco, che in alcuni casi ha distrutto le vite di intere famiglie. In Italia, dove i dati parlano di una slot machine ogni 143 abitanti, e con ormai 7 mila italiani in cura. Una vera e propria malattia di massa. Inoltre il gioco d’ azzardo colpisce in particolare i giovani, coinvolgendo quasi il 50% degli studenti di scuola media superiore”. Il Codacons ha annunciato che farà denuncia in procura.
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox