18 Maggio 2010

MILANO:NESSUNA PIETA’ PER CHE PARCHEGGIA IN DOPPIA FILA

Annunciata e temuta, a Milano arriva "la multa a strascico". Da fine mese i conducenti delle auto parcheggiate in doppia fila avranno poco scampo. Grazie a un particolare dispositivo, denominato "street control", le infrazioni saranno rilevate in sequenza al solo passaggio delle 20 auto dei vigili che avranno il sistema in dotazione. Si tratta di una telecamera collegata a un dispositivo informatico, che fotografa targa e veicolo e rende più rapidi i tempi di notifica del verbale. Il vicesindaco e assessore al Traffico Riccardo De Corato specifica che «il rilevamento automatico delle infrazioni non si sostituisce alla presenza degli agenti sulle strade, ma coadiuverà il loro lavoro offrendo un ulteriore deterrente ai comportamenti scorretti». E’ previsto un periodo morbido, nel senso che per i primi giorni i ghisa lasceranno comunque sui veicoli multati un avviso. Non appena, però, il Parlamento avrà approvato le modifiche al Codice della strada, che riducono da 150 a 60 i giorni per la notifica dei verbali, scatterà la linea più dura, applicata soprattutto nelle strade ad alto scorrimento di traffico. Già annunciata la presenza dello street control a Chinatown dove tra 10 giorni scattano i nuovi orari di carico e scarico merci. Attenzione, però, ai ricorsi: saranno valide le sole multe elevate per auto senza alcuna persona a bordo. Daniele Vincini del Sulpm (Sindacato unitario lavoratori polizia municipale) è perplesso: «Se è una pubblicità per spaventare i milanesi schiavi della doppia fila va bene, ma se diventa un modo per fare cassa siamo contrari». No anche dal Codacons: «Diciamo no fino a che il Comune non rispetterà gli standard urbanistici» spiega presidente Marco Maria Donzelli.
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox