23 Marzo 2011

MILANO: MULTE PER L’ECOPASS IN TILT

    CODACONS A DE CORATO: NON BASTA RASSICURARE, OCCORRE INVIARE PROVA ANNULLAMENTO MULTA ENTRO 60 GIORNI IL CODACONS CONSIGLIA L’INVIO DI UN RICORSO FORMALE

    Il Codacons interviene sulla lettera di De Corato pubblicata sul Corriere della Sera di oggi, nella quale il vicesindaco di Milano vuole tranquillizzare quei cittadini che, pur avendo pagato l’Ecopass il 10 e 11 gennaio, non sono riusciti ad attivarlo e per questo stanno ricevendo sanzioni.
    “Apprezziamo l’iniziativa di autotutela del comune di Milano, ma deve essere chiaro che ai multati deve arrivare a casa un formale provvedimento in cui si comunica l’ annullamento della multa” ha dichiarato il presidente del Codacons, avv. Marco Maria Donzelli. “Non basta, cioè, promettere agli interessati, come ha fatto De Corato, che non dovranno pagare la sanzione, ma occorre che, entro 60 giorni dalla notifica della multa, arrivi al consumatore la prova di questo annullamento. Altrimenti consigliamo agli automobilisti, per sicurezza, di inviare comunque al Prefetto, tramite i vigili di Milano, un ricorso formale ai sensi dell’art. 203 del Codice della Strada. Se infatti, per un qualunque motivo, ivi compreso un disguido tecnico nella comunicazione dei dati, il Comune poi non mantenesse la promessa, a quel punto il consumatore non avrebbe più alcuna possibilità tecnica di far valere i suoi diritti e finirebbe per dover pagare una sanzione maggiorata” ha concluso Donzelli

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox