9 Agosto 2011

MILANO LORENZO BECCATI , autore di “Striscia la notizia”, dovrebbe confermare quel che insegnano le enciclopedie online

MILANO LORENZO BECCATI , autore di "Striscia la notizia", dovrebbe confermare quel che insegnano le enciclopedie online
 

Gabibbo, al quale dà la voce, è il sinonimo genovese di Tamarro? "No. Alcuni dicevano anche che vuol dire terrone. Invece, Gabibbo è chiunque venga da fuori, anche da Milano. Con usi, costumi, linguaggi dissimili. Però diventa amico. I Tamarri, a mio giudizio, si distinguono in 3 grandi categorie: Anacronistici, No global, Sempreverdi. I primi arrivano alle mode 10 anni dopo: capelli gellati, pantaloni bassi bassi che si vedono le mutande, zeppone alla Carrà. I secondi non hanno religione, non hanno luogo, non hanno nulla. Vanno in giro, a Gela o a Sondrio, vestiti da rapper, ma rapper non sono, perché sono per esempio figli di bresciani. I Sempreverdi, qualunque cosa succeda, hanno sempre il catenone d’ oro al petto, sempre ben in mostra depilato, colletto della camicia alla Tony Manero, sigarette nella manica, cinturone anacronistico. Tecnicamente e misteriosamente hanno sempre 25/30 anni. La loro summa è il Tronista, emblema della trasmissione della De Filippi." Insomma, icona esclusivamente giovane? "Il vecchio che vuol fare non il giovane, ma il giovane Tamarro in discoteca, è anche peggio. Patetico." Dunque, il Tamarro ha estimatori? "Sì, certe donne amano il Tamarro. Che ha una sua legge, una sua dignità." Ecco, dall’ estetica all’ etica: parolacce, improperi, litigi continui, come nella trasmissione Tamarreide che l’ Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni non ha fatto chiudere, nonostante le proteste dei Codacons e dei Tamarri di cognome, diffusi soprattutto in provincia di Bologna… "La verità, lo dico io che a Genova sono stato, se non tamarro, immigrato, la verità è che esiste un solo modo per farsi notare: la sfida, l’ ostentazione, prendere a cornate le persone che ti ignorano. E gridare: esisto, ci sono anch’ io! Come fanno oggi i giovani extra-comunitari." Però il Funkytarro, "freak come Bersani e fresh come la Marini", diventa letteratura nella canzone degli Articolo 31. E il Supercafone di Er Piotta ha vinto il disco di platino. E i Fatti Coatti di Carlo Verdone risultano molto più simpatici dei personaggi di Tamarreide". Perché a questi non è riuscito il miracolo di dimostrare che l’ anima anarchica e sbracata convive con quella controllata e formale in tutti noi? "Perché il vero Tamarro non si integra in alcun modo nella società, sta fuori da tutti i giochi. Perciò è la prima vittima di se stesso."
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox