9 Maggio 2017

Milano, Codacons: “Ci chiediamo chi pagherà il conto della visita di Obama accolto come un Capo di Stato nonostante non ricopra più l’ incarico

Milano, Codacons: “Ci chiediamo chi pagherà il conto della visita di
Obama accolto come un Capo di Stato nonostante non ricopra più l’
incarico

 

(AGENPARL) – Roma, 09 mag 2017 – La visita di Barack Obama a Milano ha di fatto paralizzato la città, con molte aree off limits, traffico bloccato e imponenti misure di sicurezza. Una presenza che, tuttavia, comporterà costi non indifferenti per la collettività. Lo afferma il Codacons, che chiede di conoscere i dettagli circa le spese sostenute dall’ amministrazione. “Vogliamo sapere dal sindaco Sala quanto ha speso il Comune di Milano per la visita di Obama – afferma il presidente Marco Maria Donzelli – Leggiamo infatti che la presenza dell’ ex Presidente degli Stati Uniti ha portato ad un dispiegamento eccezionale di forze dell’ ordine tra polizia locale e stradale, oltre a tutta l’ attività preparativa con la bonifica delle aree adiacenti l’ hotel dove alloggiava. Senza contare i numerosi blocchi della circolazione in concomitanza con gli spostamenti di Obama”. “Ci chiediamo chi pagherà il conto della visita di Obama, accolto come un Capo di Stato nonostante non ricopra più l’ incarico di Presidente degli Stati Uniti, e se saranno i cittadini a dover sostenere i costi della sua vacanza milanese e del massiccio utilizzo di forze dell’ ordine e risorse” – conclude Donzelli.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox