9 Luglio 2015

METRO ROMA: PROCURA INDAGA SU ESPOSTO CODACONS

    METRO ROMA: PROCURA INDAGA SU ESPOSTO CODACONS

    PROSEGUONO ANCHE OGGI I DISAGI: ASSOCIAZIONE CHIEDE LICENZIAMENTO IMMEDIATO DEI RESPONSABILI

    CODACONS ATTIVA SERVIZIO PER PUBBLICARE I VIDEO DEI PASSEGGERI INTRAPPOLATI NELLA METRO

    A quanto si apprende la Procura di Roma – a seguito dell’esposto presentato ieri dal Codacons – ha aperto una indagine sugli scioperi bianchi che stanno investendo da giorni le linee metro della capitale. Indagine coordinata dal procuratore aggiunto Francesco Caporale, attualmente senza ipotesi di reato.
    L’apertura di un procedimento da parte della Procura consentirà ora ai cittadini di costituirsi parte offesa e chiedere il risarcimento danni nei confronti dei soggetti che saranno ritenuti responsabili di illeciti – spiega l’associazione – Per tale motivo invitiamo i passeggeri coinvolti nei disservizi di questi giorni ad inviare una preadesione all’azione legale all’indirizzo info@codacons.it
    In favore degli utenti il Codacons ha attivato anche un nuovo servizio: inviando attraverso WhatsApp al numero telefonico 3315720924 i video realizzati con il telefonino attestanti l’odissea all’interno delle stazioni e dei convogli, sarà possibile veder pubblicati sul web i propri filmati. Gli stessi video saranno inviati dal Codacons al sindaco Ignazio Marino e alla Procura di Roma.
    “Nonostante l’accordo con i sindacati, anche oggi i cittadini hanno subito disservizi inaccettabili – tuona il Presidente Carlo Rienzi – Per questo chiediamo il licenziamento immediato degli organizzatori e degli esecutori della protesta, soggetti che con il loro comportamento hanno causato e stanno ancora causando un danno ingiusto ed illecito agli utenti dei trasporti pubblici romani”.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox