24 Ottobre 2018

METRO ROMA: ATAC CHIESE A COMUNE MANUTENZIONE GIA’ NEL 2015

     

    CODACONS: PROCURA INDAGHI PER I REATI DI STRAGE E OMISSIONE DI ATTI D’UFFICIO. ACQUISIRE DOCUMENTI ATAC A COMUNE DAL 2015 IN POI

    Sul caso della scala mobile crollata ieri presso la stazione Repubblica, la Procura di Roma deve estendere le indagini procedendo per il reato di strage e verificando l’eventuale omissione di atti d’ufficio. Lo afferma il Codacons, dopo la pubblicazione da parte de Il Messaggero di documenti che attesterebbero come l’Atac chiese nel 2015 al Campidoglio di avviare la manutenzione straordinaria degli impianti e delle scale mobili della metropolitana della Capitale.
    Alla luce dei fatti emersi nelle ultime ore e dell’elevato numero di feriti provocati dall’incidente, riteniamo che la Procura debba procedere per la fattispecie di strage, reato che si applica quando viene messa in pericolo l’incolumità pubblica, anche in assenza di vittime – spiega il Codacons – Alla luce dei documenti dell’Atac pubblicati dal Messaggero, inoltre, è necessario verificare se l’amministrazione comunale abbia dato seguito alle richieste della società o se, al contrario, vi siano state eventuali omissioni di atti d’ufficio che abbiano contribuito a determinare il grave indicente alla stazione Repubblica – conclude l’associazione.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox