13 Giugno 2001

METRO A: DA DOMANI TUTTI I PASSEGGERI IN COSTUME DA BAGNO!

    METRO A: DA DOMANI TUTTI I PASSEGGERI IN COSTUME DA BAGNO! TEMPERATURE TROPICALI INSOPPORTABILI NELLE VETTURE E GRAVI DISAGI PER GLI UTENTI

    IL CODACONS CHIEDE L?INSTALLAZIONE DI CONDIZIONATORI D?ARIA E PRESENTERA? DOMANI UN ESPOSTO ALLE ASL IL CUI TERRITORIO E? ATTRAVERSATO DALLA METRO A, ALL?ASSESSORE ALLA SANITA? DELLA REGIONE LAZIO E AL SINDACO DI ROMA
    I CITTADINI CHE HANNO SUBITO MALORI A CAUSA DELL?ALTA TEMPERTAURA POSSONO ESSERE RISARCITI




    Volete fare una sauna gratuita? E? sufficiente prendere la metrò A in determinati orari e vi ritroverete completamente fradici. Alle 11:30 la temperatura della linea A sfiora i 40°C, ma non è un evento occasionale, se si considera che nelle vetture la temperatura media in questi giorni è di 32°C. Facile immaginare il disagio di chi, vestito in giacca e cravatta, è costretto a recarsi in ufficio con gli abiti bagnati. Ma questo è il male minore. Infatti non sono rari gli svenimenti e i malori che le persone, soprattutto anziane, subiscono durante i viaggi nelle vetture. E proprio per colpa del caldo afoso che rende l?aria irrespirabile. Tra le altre cose quest?anno si prevede un?estate particolarmente calda, che non favorirà certo le condizioni di viaggio degli utenti. Se infatti a metà giugno si registrano quasi 40°C, a ferragosto cosa accadrà? La Met.Ro potrebbe impegnarsi ad installare dei condizionatori d?aria all?interno delle vetture (come avviene a Madrid), così da rendere inferiori le temperature ed assicurare ai passeggeri un viaggio non diciamo comodo (sarebbe chiedere troppo!) ma almeno entro i limiti della resistenza umana. ?I rischi per la salute degli utentii sono alti,? dichiara il prof. Emilio De Lipsis, consulente medico del CODACONS, ?con temperature alte i passeggeri rischiano l?Ipotensione Arteriosa, la vasodilatazione e un brusco calo della pressione che possono portare all?infarto.? Ricordiamo inoltre che gli utenti pagano il biglietto, e dovrebbe quindi essere offerto loro un servizio migliore. Il CODACONS presenterà domani un esposto alle ASL il cui territorio è attraversato dalla metro A (nonché all?Assessore alla Sanità della Regione Lazio) affinché accertino le condizioni di agibilità della linea A della metropolitana romana e verifichino, in maniera costante, le temperature raggiunte all?interno delle vetture, disponendo il blocco delle stesse quando si raggiungono condizioni climatiche inaccettabili (come sembrano essere quelle di questi giorni). L?associazione dei consumatori presenterà un esposto anche e al Sindaco di Roma Veltroni, affinché provveda a risolvere il problema dei trasporti pubblici romani.

    Il CODACONS invita inoltre gli utenti che hanno avvertito ( o avvertiranno) malori a causa delle alte temperature della linea A, a chiedere il risarcimento danni rivolgendosi all?associazione, oppure contattando direttamente la società Met.Ro. L?associazione ricorda infatti che i passeggeri delle metropolitane sono coperti da assicurazione, ed è quindi giusto far valere un loro diritto.
    ?Se gli ispettori del CODACONS individueranno un numero superiore di persone nei vagoni rispetto a quello per cui le Autorità hanno rilasciato la concessione al servizio? dichiara il Presidente del CODACONS Lazio, Italo Mannucci, ? chiederemo la revoca della stessa poiché le condizioni climatiche peggiorano con l?aumentare dei passeggeri?.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox