19 Aprile 2016

METRO A: ALLA STAZIONE TERMINI BANCHINE STRAPIENE E VAGONI SOVRAFFOLLATI OLTRE LA CAPIENZA MASSIMA

    METRO A: ALLA STAZIONE TERMINI BANCHINE STRAPIENE E VAGONI SOVRAFFOLLATI OLTRE LA CAPIENZA MASSIMA

    CODACONS INVIA DIFFIDA A TRONCA: A RISCHIO LA SICUREZZA DEI PASSEGGERI, SUBITO INTERVENTI O SCATTA DENUNCIA

    ASSOCIAZIONE PUBBLICA SUL WEB UN VIDEO CHE MOSTRA LE CONDIZIONI ASSURDE DEL TRASPORTO METRO PRESSO LA STAZIONE TERMINI

    Le condizioni del trasporto metropolitano a Roma hanno raggiunto oramai livelli tali da rappresentare un potenziale pericolo per la sicurezza e l’incolumità dei passeggeri. Lo denuncia il Codacons, che chiama in causa quanto accade ogni mattina presso la fermata Termini della linea A, documentato da un apposito video pubblicato sul web dall’associazione.
    “Proprio a Termini si registrano le più preoccupanti criticità sul fronte della sicurezza – spiega il Presidente Carlo Rienzi, candidato a sindaco di Roma –Nelle ore di punta la banchina della stazione si riempie all’inverosimile di passeggeri in attesa dell’arrivo dei treni, una situazione delicata per l’incolumità degli utenti che si acuisce nella fasi di salita e discesa dei viaggiatori dai vagoni. Il calvario prosegue poi dentro i convogli: come hanno documentato le nostre telecamere, i singoli vagoni della metro A in determinate fasce orarie trasportano un numero di passeggeri superiore alla capienza massima consentita, con la conseguenza che da un lato gli utenti viaggiano in condizioni estreme, stipati e compressi come in un carro bestiame, dall’altro si riduce la sicurezza generale del trasporto, con possibili ripercussioni in caso di emergenze”- aggiunge Rienzi.
    Per tale motivo il Codacons ha formalmente diffidato il Commissario Francesco Paolo Tronca “ad intervenire immediatamente per accertare la situazione denunciata e a trasmettere il presente esposto al Prefetto di Roma , alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Roma, all’Autorità di Regolazione dei Trasporti affinché, ciascuna nel proprio ambito di competenza, svolga le indagini opportune e prenda i provvedimenti del caso”.
    Il video realizzato dal Codacons Tv è pubblicato sul sito www.youtube.com/watch?v=soxWkoat7QY

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox