11 Dicembre 2010

Mercato dei parlamentari , Codacons presenta esposto alla Procura di Roma

(Sesto Potere) – Roma – 11 dicembre 2010 – A seguito delle notizie circolate in queste ore e relative ad una possibile compravendita di parlamentari in vista del voto di fiducia del prossimo 14 dicembre, il Codacons ha depositato ieri un esposto alla Procura della Repubblica di Roma.

Indipendentemente dal colore politico di chi compra e di chi si vende – afferma il Codacons – il mercato dei voti nel mondo parlamentare è una vera e propria violenza alla democrazia. Una fiducia ottenuta attraverso la compravendita di politici e relativi voti, poi, è una fiducia fasulla che non legittima a governare, e che anzi danneggia in modo diretto la collettività.

Dal quadro emerso in queste ultime ore – prosegue l’associazione – emerge la necessità di un intervento della magistratura, per fare immediatamente luce e chiarezza sulla vicenda poichè, accertati i fatti e le eventuali responsabilità, si potrebbero configurare in relazione al sistema del mercato dei voti – da chiunque messo in atto, sia maggioranza che opposizione – diverse fattispecie penalmente rilevanti. Di qui l’esposto del Codacons depositato in Procura, che si aggiunge a quelli già presentati ieri da più parti.
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this