8 Marzo 2016

Maxi-stipendio per Bignardi, il Codacons presenta esposto

Maxi-stipendio per Bignardi, il Codacons presenta esposto

L’associazione
per la difesa dei consumatori ha interpellato la Corte dei Conti sulle
indiscrezioni a proposito del maxi-compenso per la neodirettrice di Rai3

Ivan Francese Fa discutere lo stipendio da direttrice di Rai3 di Daria Bignardi.
Le indiscrezioni pubblicate pochi giorni fa dal Fatto Quotidiano hanno rivelato che lo stipendio lordo dell’ex conduttrice de Le Invasioni Barbariche e del Grande Fratello sarebbe compreso fra 260mila e 280mila euro annui.
Una cifra ben superiore al tetto dei 240mila euro per i dipendenti pubblici, limite aggirato grazie ad una clausola che esenta dal tetto agli stipendi le aziende controllate dallo Stato che emettono titoli di debito quotati.
    Tuttavia il maxi-stipendio della Bignardi ha provocato le ire del Codacons, che sulle ricostruzioni del Fatto ha presentato un esposto alla Corte dei Conti per chiedere delucidazioni.
    “Chiederemo alla Corte dei Conti di verificare i contratti Rai riservati ai nuovi direttori di rete, e accertare se i compensi stabiliti siano compatibili non solo con le norme vigenti, ma anche con le necessarie politiche di tagli e spending review che hanno investito negli ultimi anni l’ azienda pubblica- spiega il presidente Carlo Rienzi- Non mettiamo in discussione le capacità e la qualità del lavoro della Bignardi e degli altri direttori, ma crediamo che sugli stipendi sia necessaria una attenta valutazione”

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox