7 Maggio 2018

Maxi-struttura con centinaia di donazioni

Quella dell’ oratorio della parrocchia di Santa Maria delle Vedute a Fucecchio è una vicenda particolare, nata e cresciuta grazie alle donazioni e all’ autofinanziamento. Sono serviti ben 1,5 milioni di euro per questo immobile (nella foto) con anima in legno e dalla superficie di 690 metri quadri; ed è grazie anche alle donazioni di tanti fucecchiesi che l’ oratorio in sedici mesi è stato tirato su da zero, da quel terreno a poche decine di metri da piazza Montanelli. Ottocentomila euro li ha messi la Cei (confederazione episcopale italiana), coi fondi provenienti dall’ otto per mille; altri centomila sono arrivati da 512 donazioni di parrocchiani mentre gli altri sono arrivati da donazioni di fondazioni private, come la fondazione Vodafone e la fondazione Marianelli Mario. Un maxi oratorio fatto di legno – inaugurato il primo ottobre 2016 – che pian piano sta diventando la casa di tutti, associazioni e movimenti compresi, molti dei quali al servizio dei cittadini per le esigenze più diverse, dal Codacons fino ai Fratres (gli inventori del Palio di Fucecchio). D’ altronde l’ oratorio offre spazi ampi e moderni, in stile green, che La Calamita mette a disposizione dei soggetti più disparati, di ispirazione religiosa ma non soltanto. E c’ è anche un parco inclusivo, nel giardino, che può far divertire ragazzi disabili e non, in piena sicurezza. Il presidente Rosario Salvaggio ed i suoi collaboratori rinnovano l’ invito a donare ancora il proprio 5 per mille nella prossima dichiarazione dei redditi apponendo il codice fiscale 91039690481.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox