fbpx
22 Giugno 2004

Maturità, si passa agli orali

Maturità, si passa agli orali

Secondo un sondaggio i quiz sono andati bene per il 52% degli studenti




ROMA ? Per uno studente su due il quizzone ? come viene spesso ribattezzata la terza e ultima prova scritta degli esami di maturità ? è andato bene. È quanto emerge da un sondaggio-lampo condotto on line da Studenti.it su un campione di circa mille e settecento ragazzi reduci ieri dalla verifica mattutina. Il 52% dei maturandi interpellati ha dichiarato che è andata bene, mentre il 17% pensa esattamente il contrario. L`11% sostiene che sia andata meglio del previsto e una percentuale analoga è convinta che la prova non sia stata affatto facile. C`è poi un 5% di superpessimisti che giudica i risultati della propria prova come un sicuro disastro. Sondaggio a parte, se si dà un`occhiata al Forum del sito, i commenti post-esame vanno dallo sconforto totale all`ottimismo sfrenato. «Arrabbiatissima» alle 14.40 si sfoga scrivendo: «Eravamo in una classe minuscola con cinque professori a controllarci. Volontariamente ci avevano detto su cosa prepararci meglio, ma non hanno mantenuto la parola. Hanno chiesto cose assurde mai chieste prima». Decisamente più sollevata, «Clax18» chiede e dichiara: «Com`è andata? Che materie avevate? A me è andata bene e avevo estimo-diritto-storia-inglese-costruzioni. Non era difficile, bastava seguire la spiegazione durante l`anno e un po` di ripasso. Secondo me l`hanno fatto semplice per ricompensare la seconda prova di topografia! Meno male! Ciao a tutti i futuri geometri». Addirittura euforico «Chy» che rivela la complicità degli insegnanti: «Appena il nostro presidente usciva dalla classe, i professori ci dettavano letteralmente le risposte… troppo bello. È andata benissimo! Dai ragazzi, abbiamo quasi finito!». E Shark, a futura memoria, svela un suo trucchetto: «comprate la carta velina bianca, ci stampate quello che volete con formato “times new roman“ alla grandezza di 7,5 e attaccatela sul dizionario con piccolissime strisce di scotch. Fidatevi che a me hanno controllato il dizionario e non mi hanno sgamato niente». Un consiglio che i maturandi dell`anno prossimo faranno bene a tenere a mente. Ora, conclusa la terza e ultima prova scritta, restano ora solo gli orali per i 490 mila ragazzi che stanno affrontando l`esame di Stato. La data di inizio dei colloqui sarà stabilita da ogni commissione al termine delle operazioni di valutazione degli scritti. A proposito di voti, i punti totali a disposizione per ogni studente sono quarantacinque, quindici al massimo per ciascuna prova scritta che è giudicata sufficiente se consegue almeno dieci punti. A partire da mercoledì scorso, gli studenti si sono cimentati sul tema di italiano, con tracce a scelta su Montale, l`amicizia, la legalità, le ambivalenze del novecento e la costituzione europea. La seconda prova, giovedì scorso, era diversa per indirizzo di studi e prevedeva greco al liceo classico e matematica allo scientifico. E proprio la versione di greco, tratta da un passo del «Protagora» di Platone, è stata all`origine di un «caso»: il testo, infatti, conteneva un refuso, piccolo sì, ma tale, secondo alcuni, da cambiare completamente il significato della frase. L`associazione di difesa dei consumatori Codacons ha chiesto al ministro Moratti che a tutti i candidati del liceo classico, nessuno escluso, sia attribuito per la versione il punteggio massimo di quindici per scongiurare una prevedibile quantità di ricorsi. I primi risultati definitivi della maturità di quest`anno si prevedono per la metà del mese di luglio.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox