14 Giugno 2002

Maturità, professori «schedati» sul web

Il sito è www.studenti.it e contiene anche suggerimenti per preparare al meglio la tesina. Spunta l`exit pool sull`esame
Maturità, professori «schedati» sul web

C`è anche una docente bergamasca. Gli insegnanti segnalati per carattere e domande ricorrenti






Sono centinaia i professori finiti su Internet. «Schedati» grazie alle informazioni messe in rete dagli alunni ai quali per anni hanno fatto lezione. Le domande più consuete, le fissazioni, le manie, i trucchi per rendersi simpatici e i commenti sulla loro bontà o perfidia. Fa tutto parte del pacchetto maturità 2002 offerto da studenti.it, con il servizio «Cerca Prof», in aggiunta ai segreti, agli aiuti e alle tesine on-line.
In pratica l`obiettivo è ottenere in anteprima qualche indiscrezione in più sui gusti e carattere dei presidenti di commissione (gli unici docenti esterni, almeno nelle scuole statali e paritarie). Basta infatti inserire il nome del docente e il gioco è fatto. Oppure è possibile schedare i propri prof, per dare informazioni utili ad altri maturandi in cerca di notizie.
In questo modo i ragazzi sanno ad esempio che la professoressa Carla Cecconi, che insegna Diritto al Vittorio Emanuele II di Bergamo è un tipo «tranquillo». Le è andata bene, poteva toccarle l`appellativo di «molto severa». «Beh, succede sempre così, quando si formano le commissioni si sparge la voce e ora il tam tam finisce in rete», dice la professoressa. Però, in questo caso, i ragazzi hanno fatto flop perché la diretta interessata, 46 anni, 15 dei quali passati in cattedra, quest`anno non sarà né presidente né commissario.
Più duri invece i commenti – spesso piuttosto personali – su altri docenti in rete. Da qui la posizione del Codacons che per certi aspetti nega l`utilità del servizio. Di diverso avviso gli studenti, questione privacy a parte. «Se non ci sono suggerimenti sbagliati l`esame diventa più facile – commenta Dario Leidi, classe 5R al Vittorio Emanuele -. Non sapevo della prof schedata, io piuttosto ho preso qualche spunto da Internet per la mia tesina sul business e il marketing. Coinvolgerà inglese, francese, storia, finanze e geografia».
«Però non bisogna affidarsi totalmente ai suggerimenti, un prof può cambiare anche le domande», dice Francesca Lorusso di terza classico al Collegio vescovile Sant`Alessandro. «Paura? Soprattutto per il tema e la terza prova, meno per latino e la tesina – dice -. Al Certamen di Clusone ho ricevuto una menzione speciale per il mio commento alla traduzione di Tacito ed è inoltre in quella occasione che mi è nata l`idea per la tesina sui tipi di utopie, poi applicate alle varie materie».
E per smorzare la tensione prima degli esami il ministero ha pensato anche a uno spot, con un messaggio di buon lavoro in onda da martedì. Mentre per le circa 3 mila commissioni lombarde l`esame sarà vissuto minuto per minuto grazie al progetto dell`Ufficio scolastico regionale: confermato il monitoraggio del sistema informativo sulle scelte di candidati e commissioni, votazioni e l`andamento generale, nuovo invece l`exit poll sui giudizi a caldo, raccolti tra 12 mila studenti.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox