25 Giugno 2009

Maturità al via per 500 mila studenti

Questa mattina la madre di tutte le prove: il tema d’italiano. È caccia sul web per sapere in anticipo gli argomenti

 
 Il voto in condotta fa media. I quadri con i risultati finali saranno resi pubblici La cosa più saggia l’ha pensata Daniela: «Uscirò con gli amici, non resterò tutto il tempo a casa a confondermi di più» (soggetto: notte prima degli esami, tratto dal forum di Studenti.it) . Salvo, però, al rientro smanettare su internet per il resto della notte. Perchè non c’è niente da fare: la generazione del copia-e-incolla non rinuncia al cinguettìo (anzi al twitter), al facebookismo e a tutto il resto. E dunque per i libri c’è sempre meno tempo… Comunque sia, questa mattina, ore 8.30, parte con la prima prova scritta d’italiano l’esame di maturità per circa 500.000 studenti. Le commissioni e i presidenti di commissione al lavoro sono 13 mila, 42 mila, invece, i commissari esterni. Il punteggio finale dell’esame di Stato sarà attribuito in centesimi. Sarà la somma dei punteggi attribuiti al curricolo scolastico, alle prove scritte, al colloquio orale. Le novità di quest’anno è che anche il voto di comportamento fa media e che i punteggi finali degli esami saranno resi pubblici con l’affissione dei tabelloni con i risultati a scuola. Intanto mentre sul web e dintorni il toto-tracce impazza (il 2009 è un anno particolarmente fecondo d’eventi, ricorrenze, celebrazioni, dunque la rosa di ipotesi è ampissima) è già scattata l’ora x per gli irriducibili dell’inganno via web. Ogni anno è la stessa storia: le tracce dei temi sbucano su internet quasi in contemporanea all’apertura delle buste. A questo punto nei siti on line specializzati è tutto un rincorrersi di svolgimenti e soluzioni ecc. Chi conosce in anticipo le tracce, può collegarsi ad internet tramite il cellulare o chiamare qualcuno a casa, ad esempio, nascondendosi in bagno, per reperire informazioni utili per il tema.  Per evitare tutto questo strazio il Codacons proprone di«rendere pubbliche la sera prima dell’esame le prove di italiano». Chissà se il Ministero la prenderà in considerazione!
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox