25 Gennaio 2019

Matinée per studenti con i topi morti in sala Chiuso il Barberini

Gli studenti del liceo Seneca di Boccea e dell’ istituto tecnico commerciale Calamandrei all’ Aurelio si erano già seduti sulle poltrone quando gli insegnanti che li accompagnavano hanno notato qualcosa di strano sul pavimento della galleria di una delle sale del cinema Barberini. Una disgustosa scoperta fatta con la luce degli smartphone: topi agonizzanti o già morti appiccicati a fogli di carta adesiva sui quali era stato messo un potente veleno ed erano finiti (o forse facevano da esca nella trappola rudimentale) anche i pop corn. L’ allarme è scattato subito ieri mattina alle 10: i docenti si sono precipitati fuori dallo storico cinema in piazza Barberini e hanno avvisato i vigili urbani impegnati nella viabilità. Per i 700 studenti delle due scuole era stata organizzata la visione del film «Gli invisibili» di Claus Räfle in occasione della Giornata della Memoria di domenica. Matinée subito interrotta, con gli alunni fatti uscire dal cinema e i vigili del gruppo Centro impegnati nel sopralluogo insieme agli ispettori sanitari della Asl Rm 1. I topi erano effettivamente lì, sul pavimento della galleria, e chissà da quanto tempo. Il multisala è stato chiuso, la licenza sospesa fino a quando il responsabile della società che lo gestisce – Le vele srl – non si metterà in regola con le norme igienico-sanitarie. Intanto, in attesa del verbale, che sarà salato per la presenza dei roditori e la mancanza di pulizia in un luogo destinato a ospitare il pubblico, la municipale ha multato il titolare di duemila euro: durante il controllo del bar sono state scoperte irregolarità anche nell’ etichettatura di qualche prodotto in vendita. Nel pomeriggio alcuni addetti alle pulizie stavano già lavorando all’ interno del cinema. «Topi? Sì, qualcuno. Però piccoli», hanno confermato. All’ arrivo dei vigili urbani qualcuno del cinema avrebbe spiegato che la pulizia sarebbe stata effettuata di pomeriggio e di sera, quando c’ è l’ afflusso del pubblico. Non si esclude che il matinée sia stato quindi sottovalutato e per questo non sia stata effettuata la pulizia delle sale prima dell’ arrivo dei 700 studenti. Un appuntamento molto sentito, anche per il suo significato alla vigilia della Giornata della Memoria. Sulla vicenda dei topi al cinema è intervenuto il Codacons: «Ormai non frequentano più solo i cassonetti dell’ immondizia, ma invadono locali pubblici come i cinema, a dimostrazione del fatto che la situazione in città sta degenerando – spiega il presidente Carlo Rienzi -. Il proliferare dei ratti è direttamente connesso alla problematica dei rifiuti, con la spazzatura che non viene raccolta e rimane in strada, attirando intere colonie di topi. Ci chiediamo quali provvedimenti intenda adottare l’ amministrazione per salvaguardare la salute dei cittadini, considerato che la massiccia presenza di ratti costituisce veicolo di malattie e determina il pericolo di vere e proprie epidemie».
rinaldo frignani

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox