29 Gennaio 2020

Mascherine anti coronavirus: rischio speculazioni, prezzi online quintuplicati

in alcuni siti , il prezzo di una singola mascherina è arrivato fino a 50 centesimi.
La psicosi per il virus cinese è in aumento, dopo che il numero di morti è quasi raddoppiato nel corso della giornata di ieri (106 morti e oltre 4mila contagi). In questi giorni, migliaia di italiani stanno acquistando mascherine anti coronavirus, con la conseguente minore disponibilità di quest’ ultime. Il rischio concreto è che vi siano speculazioni su questo fronte, con i primi rincari online diventati subito realtà. A lanciare l’ allarme è il Codacons, secondo cui l’ altissima domanda di questi giorni ha fatto sì che la disponibilità delle mascherine antivirus scendesse, favorendo così il fenomeno della speculazione. Da 10 a 50 centesimi: prezzi delle mascherine antivirus alle stelle In genere, il prezzo di una singola mascherina è di 10 centesimi. Viene venduta in pacchi da 10, 20 o 50 unità, come chiarisce Carlo Rienzi. Nei giorni in cui è esplosa l’ epidemia del coronavirus nella provincia di Hebei, in Cina, le richieste per queste mascherine sono aumentate in maniera esponenziale, e con loro anche il prezzo. In alcuni siti , il prezzo di una singola mascherina è arrivato fino a 50 centesimi, vale a dire un rincaro del 400 per cento rispetto al prezzo normale. Il Codacons monitora la situazione Carlo Rienzi, numero uno dell’ associazione consumatori, ha sottolineato come per il momento i casi siano isolati. Ciò significa che i 50 centesimi per una mascherina anti coronavirus rappresentano un caso limite. L’ invito è comunque quello di non abbassare la guardia, anche perché nei prossimi giorni (o settimane) i prezzi potrebbero salire anche su altri portali online, sull’ onda della psicosi generata dall’ epidemia scoppiata a Wuhan. Il Codacons ha aggiunto che continuerà a monitorare la situazione nel corso dei prossimi giorni e settimane, prestando un occhio di riguardo ai prezzi applicati sulle mascherine antivirus online e nelle farmacie. Qualora dovessero essere riscontrati rincari non dovuti, il Codacons si impegna a presentare una denuncia alla Polizia per aggiotaggio. Leggi anche: Virus Cina: voli cancellati e negozi chiusi, da Starbucks a British ecco chi ci rimette Coronavirus preoccupa i mercati: settori e aziende italiane più a rischio chiara. [email protected]
chiara lanari

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox