13 Ottobre 2005

Marzano, servono riforme bipartisan

Il nuovo presidente del Cnel si è insediato ieri. Marzano, servono riforme bipartisan Dialogo, rispetto della costituzione e riforme bipartisan. Sono queste le parole d`ordine che hanno caratterizzato, ieri a Roma, il discorso d`insediamento di Antonio Marzano come nuovo presidente dell`ottava consiliatura del Cnel. `L`assemblea è il luogo costituzionale del dialogo e della cooperazione`, ha affermato l`ex ministro alle attività produttive. `Senza interferire sul piano della politica, cercheremo un accordo bipartisan su tre o quattro cose importanti da fare, priorità che darebbero più certezza al nostro sistema sociale e ridurrebbero il timore del futuro percepito da operatori economici e famiglie`. Davanti al presidente della repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, e al presidente del consiglio, Silvio Berlusconi, Marzano ha rilanciato, così, l`essenzialità del confronto diretto tra governo e forze sociali, anche al di fuori del Cnel. `Dopo una lunga fase di stagnazione rilevo nell`economia italiana dei primi segnali di ripresa`, ha continuato Marzano, `determinata da diversi punti di forza: la laboriosità della nostra manodopera, il risparmio delle famiglie, la creatività degli imprenditori specialmente medi, i distretti, il made in Italy, il patrimonio naturale e artistico`.Secondo Marzano, però, restano ancora molte criticità da affrontare, condivise con buona parte dell`Europa: dall`economia matura e caratterizzata da un mercato di beni di consumo durevoli ormai saturo alla demografia stazionaria e anziana, dalla scarsa propensione al rischio d`impresa alle difficoltà nell`avvicendamento generazionale. Troppo negativi, secondo il neopresidente del Cnel, anche gli effetti della strutturale mancanza di materie prime e del debito pubblico, così tenace da insidiare le politiche di bilancio e i tentativi di sgravio fiscale. `Su questi punti i governi che si sono succeduti hanno operato miglioramenti`, ha concluso Marzano. `Ma molto resta da fare`. `è un Cnel di alto profilo e che finalmente vede presente anche l`Usae. Sicuramente ci sarà il nostro pieno impegno`, ha affermato il consigliere Leopoldo Guidi, responsabile delle politiche contrattuali dell`Unione sindacati autonomi europei. Sulla ripresa economica, invece, è critica l`Intesaconsumatori. `Marzano continua con le sue solitarie visioni`, afferma una nota di Adoc, Adusbef, Codacons e Federconsumatori. `Nega l`evidenza dei fatti, frutto di politiche economiche scellerate del governo`.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this