21 Febbraio 2020

Mary Poppins I consumatori scendono in campo

musical annullato associazioni pronte a tutelare i ventimila spettatori beffati
MILANO Strascichi legali sull’ annullamento del musical Mary Poppins, previsto al Teatro Nazionale dal 30 gennaio al 15 marzo. Sul caso scendono in campo Federconsumatori e il Codacons, decisi a tutelare i 20mila utenti che avevano acquistato il biglietto e «che rischiano ora di rimanere beffati». «In particolare coloro che hanno acquistato i biglietti tramite TicketOne – spiega Carmelo Benenti, presidente di Federconsumatori Milano – lamentano l’ assenza di informazioni e paventano la possibilità che il rivenditore online non provveda al rimborso dei biglietti. TicketOne ha infatti fatto sapere agli utenti di rivolgersi a World Entertainment Company, la società di produzione. Abbiamo intenzione di porre la vicenda all’ attenzione della Agcm, l’ autorità governativa competente in materia». In campo anche il Codacons: «Come sempre avviene in questi casi, si assiste ad un intollerabile rimpallo di responsabilità tra venditori di biglietti e organizzatori dello spettacolo, di cui fanno le spese i consumatori che vedono allontanarsi la possibilità di ottenere il rimborso di quanto pagato». L’ associazione – che sta preparando un esposto in Procura – chiederà un incontro agli organizzatori dell’ evento «per capire se, quando e in che modo saranno disposti i rimborsi in favore degli utenti» e «in caso di mancata risposta, sarà inevitabile una class action».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox