3 Agosto 2011

MANOVRA: TICKET, ZAIA, NON CREDO PASSI LINEA DI TASSARE FUMO

IL CODACONS: ECCO PERCHE’ IL GOVERNO NON HA VOLUTO TASSARE LE SIGARETTE

 
Il Governo ha fatto un regalo ai produttori di sigarette in cambio di un aumento del 15% della quantità di tabacco acquistata in Italia dalle multinazionali del fumo. Lo sospetta il Codacons, che spiega: la manovra economica ha introdotto aumenti e nuove spese a carico dei cittadini ma non ha affatto toccato i tabacchi. Un aumento delle accise sul fumo, infatti, e il conseguente rincaro delle sigarette, avrebbero portato ad una diminuzione dei consumi e quindi a minori introiti per le imprese produttrici. E proprio pochi giorni fa il Ministero delle politiche agricole e una importante multinazionale del tabacco hanno annunciato un accordo in base al quale il produttore si impegna ad acquistare un quantitativo annuale di oltre 7.000 tonnellate di tabacco nazionale, aumentando del 15% le quantità acquistate nel 2010.
Un legame quindi tra la manovra che salva i produttori di sigarette e la decisione di aumentare gli acquisti di tabacco italiano, che fa sorgere pesanti sospetti. Per questo il Codacons sta valutando la possibilità di intraprendere azioni legali contro il Ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, che attraverso la manovra ha colpito prestazioni necessarie come quelle sanitarie, guardandosi bene dal tassare il fumo.
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox