fbpx
6 Novembre 2019

MANOVRA, POS: CODACONS CONTRO ABI E CONFESERCENTI. COMMISSIONI POSSONO ESSERE TAGLIATE

 

BANCHE HANNO GIA’ DATO DISPONIBILITA’, COMMERCIANTI NON CERCHINO SCUSE

Sull’obbligo del Pos il Codacons interviene a gamba tesa contro Abi e Confesercenti che oggi hanno dichiarato che le commissioni sui pagamenti elettronici non possono essere abbassate perché i prezzi vengono fatti dal mercato.
“Niente di più falso – afferma il presidente Carlo Rienzi – ed è vero l’esatto contrario: le commissioni sui Pos possono e devono essere ridotte. Già alcune banche, a partire da Intesa SanPaolo, hanno dato la disponibilità a ridurre tali costi a carico degli esercenti, specie sui piccoli pagamenti. E’ sufficiente che una sola banca si muova in tale direzione per avviare un percorso virtuoso che porterà i vari istituti di credito a farsi concorrenza”.
“Per tale motivo né l’Abi né i commercianti hanno più scuse per opporsi all’obbligo di Pos, anche perché il Governo ha già studiato misure per venire incontro alle imprese prevedendo benefici per compensare eventuali costi aggiuntivi” – conclude Rienzi.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox