12 Dicembre 2014

MAFIA ROMA: USARE I LAVORATORI DELLE COOPERATIVE PER RIMUOVERE LE FOGLIE DALLE STRADE E TAPPARE LE BUCHE

    MAFIA ROMA: USARE I LAVORATORI DELLE COOPERATIVE PER RIMUOVERE LE FOGLIE DALLE STRADE E TAPPARE LE BUCHE

    LO PROPONE OGGI IL CODACONS AL SINDACO IGNAZIO MARINO

    Dopo lo scandalo mafia che ha colpito la capitale il Codacons propone oggi al sindaco di Roma, Ignazio Marino, di destinare i lavoratori della Cooperativa 29 giugno ad opere che migliorino la città.
    I 1.300 dipendenti della cooperativa ora commissariata hanno subito il blocco degli stipendi e non hanno alcuna certezza sul proprio futuro lavorativo – spiega l’associazione – Per superare la fase di stallo venutasi a creare e garantire lavoro ai soggetti loro malgrado coinvolti nel caso degli appalti truccati, chiediamo al Sindaco Marino di utilizzare i lavoratori della cooperativa per risolvere il problema del degrado in cui versa Roma.
    “La città in questi giorni è invasa da foglie che ricoprono strade e marciapiedi e rappresentano un pericolo per i pedoni oltre che un ostacolo al deflusso delle acque piovane, in quanto finiscono per intasare canali di scolo e tombini – afferma il Presidente Carlo Rienzi – I dipendenti della Cooperativa 29 giugno potrebbero allora essere destinati alla rimozione delle foglie, alla disostruzione dei tombini e alla copertura delle tante buche stradali che assillano i cittadini”.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox