4 Giugno 2015

Mafia Capitale, il Codacons si costituisce parte offesa

Mafia Capitale, il Codacons si costituisce parte offesa

Roma, 4 giu. (askanews) – Il Codacons si costituirà parte offesa nell’inchiesta su Mafia Capitale. Ne dà notizia l’associazione dei consumatori, dopo la nuova ondata di arresti scattata oggi, che vede coinvolti anche figure di spicco della politica capitolina.

“Il quadro emerso dalle indagini della magistratura vede rappresentato un immenso giro di illeciti che danneggia in modo diretto la categoria dei cittadini – spiega il presidente Carlo Rienzi – Corruzione, appalti truccati, turbativa d’asta e altri pesanti reati incidono direttamente sulle tasche e sulla vita degli abitanti della capitale, che vedono risorse pubbliche distratte per fini illeciti. Per tale motivo, abbiamo deciso di costituirci parte offesa nel procedimento aperto dalla Procura, dove chiederemo un risarcimento nei confronti dei soggetti responsabili dei reati contestati”.

E proprio il relazione agli appalti e al coinvolgimento di esponenti della pubblica amministrazione nell’inchiesta, il Codacons ricorda che “il prossimo 16 luglio il Tar del Lazio deciderà in merito alla richiesta dell’associazione di sospendere l’appalto relativo al parcheggio di Piazzale Clodio”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox