3 Novembre 2015

MAFIA CAPITALE: CODACONS CONVOCA COME TESTIMONI GLI EX SINDACI MARINO E ALEMANNO

    MAFIA CAPITALE: CODACONS CONVOCA COME TESTIMONI GLI EX SINDACI MARINO E ALEMANNO

    CHIESTO
    AL TRIBUNALE DI SENTIRE ANCHE L’ARCHITETTO FUKSAS, IL GIORNALISTA
    SERGIO RIZZO E DIPENDENTI COMUNALI VESSATI DAL SISTEMA MAFIOSO

    Il Codacons, che assieme al Movimento 5 Stelle si è costituito parte civile nel processo per “Mafia capitale”, ha depositato oggi una istanza dinanzi al giudice Iannello del Tribunale penale di Roma in cui si chiede di convocare in qualità di testimoni una serie di soggetti, il cui ruolo potrebbe essere determinante ai fini dell’accertamento dei fatti.
    In particolare il Codacons ha formalmente citato come testimoni nel processo che si aprirà il prossimo 5 novembre, gli ex sindaci di Roma Gianni Alemanno e Ignazio Marino, per il loro ruolo istituzionale nella gestione degli appalti romani. Tra i soggetti di cui il Codacons chiede la convocazione, troviamo anche l’archistar Massimiliano Fuksas, la cui “Nuvola” all’Eur è stata rallentata e danneggiata nella sua realizzazione materiale proprio dagli illeciti commessi nell’ambito della vicenda “Mafia capitale”; il giornalista del Corriere della Sera, Sergio Rizzo, che ha svolto inchieste assai dettagliate sul sistema degli appalti truccati nella capitale; l’ex assessore comunale Umberto Croppi, che ha denunciato di essere stato allontanato dalla giunta capitolina dopo aver scoperto i primi segnali del malaffare romano.
    Tra gli altri, il Codacons ha citato come testimoni funzionari e dipendenti del Comune, che negli anni sono stati vessati e mobbizzati per non aver voluto piegarsi ad appalti concessi al di fuori delle regole.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox