9 Febbraio 2002

«Ma l`Euro non giustifica gli aumenti»

Il Codacons, sulla scia di un`inchiesta de la Nuova, ha sollecitato l`intervento del prefetto

«Ma l`Euro non giustifica gli aumenti»

SASSARI. Euro e dintorni. Il Codacons Sardegna ha fatto un primo bilancio sugli aumenti in città: carciofi a peso d`oro, ma non solo, la miscela meteorologica e dell`arrotondamento da euro ha provocato polemiche e qualche speculazione… E in alcuni casi, come rilevato da un`inchiesta svolta da la Nuova Sardegna, il Codacons ha scoperto che l`euro centra poco. L`associazione ha così rivolto ai cittadini l`invito a collaborare nelle segnalazioni, peraltro numerose, per riuscire a “punire“ quei commercianti spregiudicati che, approfittando dell`euroconfusione, hanno fatto affari d`oro alle spalle dei cittadini.
Il Codacons ha inviato al prefetto alcune segnalazioni di aumenti ingiustificati dei prezzi e concordato un incontro con il Comitato euro della prefettura subito dopo il 28 febbraio, data in cui cesserà la doppia circolazione euro-lira.
La speculazione non è stata negata nemmeno dal ministro Marzano e infatti i carabinieri del NAS in questi giorni stanno svolgendo accurati controlli dei prezzi in tutta Italia E la speculazione è documentata.
Non si spiegano però altri aumenti registrati in città grazie alle segnalazioni dei cittadini. E un elenco è stato trasmesso al Prefetto affinché disponga gli opportuni controlli. Tra le segnalazioni di aumenti ingiustificati dei prezzi ci sono quelli di alcuni tipi di pasta, di yogurt e di ammorbident. Da Florinas è stato segnalato l`aumento di 4.000 lire al chilo di un tipo di formaggio pecorino stagionato e in alcuni bar della città le paste sono aumentate di 200 lire in poco tempo!
Il Codacons si sta mobilitando in questa battahlia contro gli euro-aumenti e per questo invita i consumatori rivolgersi alla sede di via E. Costa n. 62 per segnalare aumenti anomali. «Tra euro confusione, siccità, gelo e caro-verdure – hanno spiegato dal Codacons – ogni famiglia spenderà in media 95.000 lire in più al mese e gli speculatori potrebbero fare dell`euro un alibi per altri vistosi aumenti, tanto più che con la fine di febbraio i conti si dovranno fare solo con l`euro».

    Aree Tematiche:
  • EURO
Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this