29 Agosto 2009

Ma il limite dei 30 all’ora molto spesso è assurdo

«Gli automobilisti lo ignorano». Gronchi: «Velocità da adeguare alla strada»

Sentito dell’inasprimento iniziato a Varese in quanto a controlli sulla velocità in strada, il Codacons affronta la questione di petto e sviscera il problema alla base della viabilità cittadina e provinciale: «Fatti a dovere e presegnalati come previsto dalla legge ? spiega Mauro Antonelli – ben vengano i controlli sulle strade, e anzi siamo proprio noi a chiederli per tutelare la sicurezza di tutti, ma il vero problema che assilla gli automobilisti è quello dei limiti inadeguati». In altre parole, dove il limite è troppo basso su una strada scorrevole e tutto sommato sicura, succede che la norma stabilita – in teoria – per migliorare la sicurezza crei in pratica un effetto di rimbalzo provocando situazioni di pericolo. «Il limite assurdo fa sì che il conducente finisca per considerarlo un optional e non guardi nemmeno il tachimetro; in ogni caso rispettarlo sarebbe impensabile oltre che insensato. Ho visto tratti di strada a doppia corsia con il limite dei 30 all’ora; è un caso limite, siamo d’accordo, ma il problema è generalizzato». Inoltre i limiti sulle strade andrebbero stabiliti da un’autorità superiore alle polizie locali, secondo l’associazione. «Nel Varesotto capita di frequente che i 50 km/h siano imposti non solo nel centro urbano vero e proprio ma subito all’entrata nel confine comunale, anche se non ci sono un gran numero di abitazioni o attraversamenti pedonali». Conferma il Movimento Consumatori: «I controlli vanno fatti ? spiega Luigi Gronchi – ma è vero che i limiti di velocità andrebbero adeguati perché così come sono non funzionano. Se l’automobilista vede una strada scorrevole e non ci sono particolari pericoli non ha senso imporre un limite eccessivamente basso che sistematicamente non viene rispettato». Meglio sarebbe, per il Movimento Consumatori, adeguare la velocità massima consentita alla strada in questione. Ed ecco la proposta: adottare un’autorità superiore ai vigili che sia competente in materia di viabilità e che eviti un’imposizione autoritaria e non sempre motivata dei limiti di velocità. «Di mettere il telelaser sono capaci tutti, ma di far corrispondere una velocità ragionevole ad ogni tratto stradale non sempre».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox