2 Giugno 2020

Ma i tempi di attesa si allungano

MONZA (cdi) Molte visite ed esami sono state bloccate causa Covid. Le procedure anti contagio e al tempo stesso la scelta di molte persone di rimandare controlli e accertamenti diagnostici hanno fatto sì che ora sportelli e centralini siano intasati e ovviamente i tempi di attesa si siano allungati per moltissime prestazioni. In certi casi le tempistiche sono quadruplicate rispetto alle medie che si registravano prima dell’ emergenza. Ad esempio: i tempi di attesa per una visita neurologica sono cinque mesi, prima ci voleva un mese e mezzo. Ancora, in caso di estrazione di un dente occorre aspettare un anno, anche per un elettrocardiogramma le attese sono lunghe. «Ai consumatori deve essere garantito il rispetto dei tempi d’ attesa per tutte le prestazioni sanitarie, specialmente, in questo periodo di emergenza sanitaria – commenta il Presidente del Codacons Marco Donzelli – Per tali ragioni il Codacons diffida Regione Lombardia».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox