17 giugno 2017

Il lungo weekend nero dei romani

ieri lo sciopero dei trasporti che ha paralizzato la città e suscitato polemiche oggi cortei e maratona. domani cerimonia a san giovanni: pazienza al limite
I Romani ancora non si sono ripresi dal «venerdì nero» con lo sciopero dei trasporti e laparalisi della città, che già sono alle prese con un sabato che non promette niente di buono: due cortei e una mezza maratona metteranno a dura prova la pazienza dei cittadini. Ma procediamo con ordine. Ieri lo sciopero nazionale durato dieci ore, proclamato dai sindacati di base nei trasporti pubblici e privati, «contro le privatizzazioni e le liberalizzazioni del settore». Le proteste hanno coinvolto treni, aerei, bus e metro. Traffico impazzito e lunghe file alle stazioni dei taxi quasi ovunque. Turisti rassegnati alle fermate del centro, nella speranza che qualche mezzo non avesse aderito allo sciopero. Per rendere più sopportabile la loro attesa, assicurato il ristoro con bottiglie di acqua di venditori abusivi, che poi erano i più contenti della situazione. Non sono mancate le polemiche. Per il Garante degli scioperi «la legge avrebbe bisogno di un restyling». Anche il governo è favorevole alla riforma della legge, ha garantito il ministro delle Infrastrutture e dei trasporti, Graziano Delrio. Sulla stessa lunghezza d’ onda il segretario del Pd Matteo Renzi, che ha sottolineato: «Sul diritto di sciopero niente da dire, è sacrosanto, ma va regolamentato». «Una vera e propria vergogna. – così Carlo Rienzi presidente del Codacons – Siamo in presenza di un disastro peraltro ampiamente annunciato». Ma non è finita. Oggi dalle 7,30 alle 14, è in programma una manifestazione sindacale con due cortei che giungeranno a piazza San Giovanni. Il primo, con partenza da piazza della Repubblica, percorrerà via delle Terme di Diocleziano, via Amendola, via Cavour, piazza dell’ Esquilino, via Liberiana, piazza Santa Maria Maggiore, via Merulana, viale Manzoni, via Emanuele Filiberto, piazza di Porta San Giovanni. L’ altro, con partenza da piazzale Ostiense, sfilerà su piazza di Porta San Paolo, via della Piramide Cestia, piazza Albania, viale Aventino, piazza di Porta Capena, via di San Gregorio, via Celio Vibenna, via Labicana, viale Manzoni, via Emanuele Filiberto, piazza di Porta San Giovanni. Possibili deviazioni o rallentamenti per le linee di bus e tram. La sera, dalle 21, è in programma la «CorriRoma», mezza maratona con partenza e arrivo a piazza del Popolo che coinvolgerà molte zone centrali della Capitale. Dalle 21 deviate le linee di bus. I disagi sono assicurati. Poche speranze di rilassamento anche per domani: dalle 19 alle 22, sul sagrato della Basilica di San Giovanni, è in programma la cerimonia del Corpus Domini, celebrata da Papa Francesco, con la tradizionale processione che sfilerà lungo via Merulana e raggiungerà la Basilica di Santa Maria Maggiore. Tra le 17,30 e le 18,30 scatteranno progressivamente le chiusure delle strade e la deviazione dei bus.
stefano liburdi