1 Luglio 2019

Luce, trasporti e telefono: a luglio aumentano i prezzi

 

Con l’aumento delle temperature arrivano anche i rincari sulle bollette delle utenze di luce, trasporti e telefono milioni di italiani. Dal primo luglio il Codacons avverte che scatteranno una serie di aumenti che investiranno diversi settori. Tra i più colpiti c’è sicuramente quello relativo alle forniture dell’energia elettrica, in concomitanza con il maggior utilizzo di condizionatori e altri dispositivi collegati alla rete.
Luce e gas: chi sale e chi scende

In particolare, secondo quanto riportato anche dall’Unione nazionale dei consumatori, i prezzi per le utenze subiranno un’oscillazione che porterà all’aumento dell’1,9% sul prezzo dell’elettricità e a una diminuzione del 6,9% su quello delle forniture di gas. In base a quanto stabilito dall’Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente (Arera), l’aumento relativo al settore energia dipende dall’incremento del prezzo di acquisto all’ingrosso (+2,65%) rispetto alle stime fatte nel trimestre precedente.

Inoltre, l’aumento è anche consequenziale al maggior utilizzo della rete elettrica, che raggiunge il picco massimo annuale proprio nel trimestre tra luglio e settembre. Dall’altra parte, invece, il ribasso del costo del gas coincide con un minore uso e quindi con una minor richiesta. Nel computo delle variazioni, sono poi da considerare anche gli oneri generali di sistema, che sempre per il caso dell’elettricità arrivano a coprire circa il 25% del totale della bolletta, come riporta ancora l’Unc.
Trasporti

Ma gli aumenti non si limitano alle utenze. Dal 15 luglio prossimo, fa sapere sempre il Codacons, aumenteranno anche i costi relativi ai trasporti. A Milano il costo del biglietto dei mezzi pubblici, per esempio, passerà da 1,5 a 2 euro. Ma anche le tariffe per aerei, treni, traghetti e per i soggiorni in strutture ricettive di vario genere, dai camping agli stabilimenti balneari, subiranno degli aumenti.

Una buona notizia su questo fronte arriva però dal blocco alla rivalutazione dei pedaggi autostradali fino al prossimo 15 settembre deciso dalla società Autostrade per l’Italia.
Telefoni

Infine, sono già scattati molti rincari nel settore della telefonia mobile e fissa, con aumenti su diverse offerte ricaricabili che possono variare dai 2 ai 3 euro in più a seconda dei diversi gestori.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox