10 Dicembre 2018

Luce e gas, maxi-stangata da 1,3 miliardi Le famiglie hanno speso 93 euro in più

Rincari a doppia cifra su luce e gas nel corso del 2018. E’ la denuncia del Codacons, che ha elaborato uno studio sulla maggiore spesa subita dalle famiglie italiane nell’ ultimo anno per colpa delle tensioni nel settore energetico. Quanto hanno pesato questi rialzi sui portafogli delle famiglie? Quelle che rientrano nel mercato tutelato hanno dovuto fare i conti con una maxi-stangata complessivi pari a 1,32 miliardi di euro. Nel dettaglio, le tariffe della luce, nell’ anno in corso, hanno registrato un incremento del +11,12% rispetto al 2017, mentre il gas è aumentato del +13,67%. Questo significa che, per le forniture energetiche, la famiglia media nel 2018 ha speso complessivamente 93 euro in più rispetto all’ anno passato (+32 euro la luce, +61 euro il gas, al lordo delle tasse). A pesare sul conto finale non è tanto il costo dell’ energia, vale a dire del gas e della luce. A far diventare salata la stangata a danno delle famiglie italiane, per il Codacons, contribuisce l’ elevata tassazione vigente sulle bollette energetiche nel nostro Paese. L’ associazione di consumatori, ricorda che oggi ogni italiano paga il 38,68% di imposte e oneri su ogni fattura del gas, e il 27,62% di tasse su ogni bolletta dell’ elettricità. «Ciò significa che su una spesa media annua per l’ elettricità pari a 552 euro, la famiglia tipo ha pagato 152,4 euro di imposte; per il gas a fronte di una bolletta annuale media di 1.096 euro, la stessa famiglia ha versato addirittura 424 euro di tasse. Complessivamente nel 2018 le famiglie del mercato tutelato hanno versato 5,4 miliardi di imposte sulla fornitura di gas e 2,6 miliardi di euro di tasse e imposte sull’ elettricità», sottolinea il Codacons. Rispetto alla media europea, gli italiani pagano il gas il 20,8% in più l’ Italia è tra i Paesi in cima alla classifica dell’ energia più salata. Per dare una mano agli italiani a risparmiare sulla bolletta, il Codacons ha quindi deciso di lanciare un gruppo d’ acquisto di luce e gas. L’ iniziativa si chiama «Stop rincari energia» ed è del tutto gratuita. Per arrivare a prezzi «calmierati» l’ associazione mira a mettere insieme un elevato numero di consumatori che vogliono passare a un contratto di energia meno oneroso a condizioni contrattuali garantite. Trattando direttamente con i fornitori italiani tariffe e condizioni, il gruppo d’ acquisto intende strappare contratti più convenienti proprio grazie alla forza di negoziazione garantita dall’ elevato numero di partecipanti. Per questo progetto, il Codacons si avvarrà dell’ esperienza della società europea Pricewise, che, con alle spalle oltre 60 gruppi di acquisto in 13 Paesi europei, ha aiutato oltre 2,5 milioni di europei a passare a contratti energetici migliori e più economici attraverso gruppi d’ acquisto per le associazioni di consumatori. Il Codacons non è l’ unica voce dei consumatori ad aver intrapreso questa strada. Anche Altroconsumo, da tempo offre la possibilità di riunirsi in gruppi d’ acquisto per l’ energia. Con «Abbassa la bolletta» promette risparmi di oltre i 300 euro l’ anno complessivi. BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.
sandra riccio

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this