24 Novembre 2001

Lottizzazione Alvata, telenovela a lieto fine

POTENZA PICENA ? Dopo anni di problemi e di polemiche, è stata finalmente sbloccata la lottizzazione Alvata. Una vittoria per il sindaco Morgoni, più volte accusato dagli avversari politici ? dai giornali e dalle bacheche ? di illegittimità e scorrettezze: attacchi ai quali il sindaco ha reagito con una denuncia per diffamazione. Ora la stessa Provincia ha dato ragione a Morgoni, chiudendo definitivamente il caso sollevato da Alberto Boccanera e dal Codacons: una vicenda ingarbugliata iniziata nel 1996, quando i due diffidarono ad annullare il secondo stralcio della lottizzazione. Il Comune, infatti,anni fa approvò il secondo stralcio della lottizzazione senza averne titolo, poiché poteva solo adottarlo dopo l`approvazione della Provincia. La stessa mandò al sindaco una diffida ad annullare la lottizzazione dove più di 100 famiglie avevano già acquistato casa. Il sindaco resistette poiché nella sostanza non c`erano vizi urbanistici del terreno e tutto era in regola. Le numerose famiglie interessate si mobilitarono e ci furono molte assemblee pubbliche. Adesso Provincia e Consiglio di Stato danno ragione al Comune, poiché la lottizzazione rispetta le posizioni approvate in Consiglio comunale. E tutti gli atti sono stati sanati.

«Una grande vittoria ? commenta il sindaco Morgoni ? anche personale. L`avvocato Gaetani del Codacons e Boccanera, che è proprietario di un lotto dell`Alvata ed è in contenzioso anche con altri proprietari, hanno creato problemi a tutta la cittadinanza con questi ricorsi. Ma finalmente si è fatta giustizia».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox