7 Agosto 2012

LONDRA: SCHWAZER ESCLUSO PER DOPING. IL CODACONS STUDIA AZIONI LEGALI

    LONDRA: SCHWAZER ESCLUSO PER DOPING. IL CODACONS STUDIA AZIONI LEGALI

    DANNEGGIATO LO SPORT ITALIANO E L’INTERO PAESE

    Dopo l’esclusione dai Giochi Olimpici del marciatore Alex Schwazer, risultato positivo ai controlli anti-doping, il Codacons annuncia azioni legali.
    “Da questa vicenda escono pesantemente danneggiati lo sport italiano, l’immagine del nostro paese e gli stessi cittadini – spiega il Presidente Carlo Rienzi – Riteniamo che un atleta che commette un simile grave errore, e chi ha la responsabilità di vigilare perché tali episodi non si verifichino, debbano essere chiamati a rispondere dei danni arrecati all’Italia e alla collettività”.
    Per il Codacons dunque non è sufficiente l’esclusione del marciatore dalle Olimpiadi e l’espulsione dall’Arma dei Carabinieri.
    “Presenteremo a breve una denuncia penale in Procura contro Alex Schwazer – prosegue Rienzi – e stiamo valutando la possibilità di un’azione risarcitoria nei confronti dell’atleta e degli enti sportivi eventualmente responsabili, anche sottoforma di class action, alla quale potranno aderire i cittadini italiani, in relazione agli ingenti danni prodotti allo sport e all’immagine dell’Italia all’estero e, conseguentemente, al popolo italiano”.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox