29 Settembre 2007

Londra, niente sigaretta al volante

Londra. Sigaretta vietata per chi guida in Gran Bretagna. Fumare, d`ora in poi, costerà caro. Il nuovo codice della strada, infatti, dice che l`automobilista che si accende una sigaretta al volante si distrae e, per questo, può essere punito per guida poco attenta e sconsiderata con una multa di oltre 3.500 euro o una perdita dai tre ai nove punti sulla patente. “Se hai una sigaretta in una mano e l`accendino nell`altra è chiaro che nessuna delle due sta sul volante – ha commentato il sottosegretario alla sicurezza sulla strada, Jim Fitzpatrick -. La concentrazione è molto importante per prevenire gli incidenti“. Ma c`è di più. Gli automobilisti non devono nemmeno essere distratti “da altri passeggeri, inserire un cd o parlare al telefonino“ se non vogliono pagare multe salate. “È un grande cambiamento: fumare è un comportamento che distrae e crea un ostacolo al pieno controllo del veicolo“ ha affermato Andrew Howard, responsabile della sicurezza stradale al ministero dei Trasporti. Le statistiche ufficiali contano almeno 8 milioni di inglesi fumatori al volante, su 33 milioni di motorizzati. Una recente ricerca della Brunel University ha rilevato che il fumatore guida più velocemente e in maniera più frenetica rispetto a chi non lo è. Accendersi una sigaretta in auto aumenterebbe il rischio di causare incidenti e, per questo motivo, alcune compagnie assicurative hanno proposto di maggiorare il costo delle polizze. L`inasprimento del codice stradale britannico ha già diviso profondamente l`opinione pubblica. “Forest“, un`associazione a difesa dei fumatori, ha già protestato contro il nuovo regolamento perché “assolutamente non necessario“. Già dal primo luglio scorso, infatti, i fumatori inglesi non possono accendersi la sigaretta in tutti i luoghi pubblici. E i fumatori ora temono che nel giro di un anno o due si arrivi a un vero e proprio divieto di fumo all`interno delle auto private. La nuova edizione del codice della strada inglese contiene 29 regole in più rispetto alla precedente, datata 1999. Sebbene il codice non abbia valore legale, è pur vero che l`inosservanza delle sue regole può essere utilizzata come prova a carico in un eventuale processo. Il manuale, venduto al prezzo di 3,50 euro, contiene anche una sezione ad hoc per i neopatentati e numerosi consigli. Raccomanda, ad esempio, di non guidare tra la mezzanotte e le 6 del mattino, di indossare le cinture di sicurezza e di tenere una velocità moderata. Il divieto di fumo al volante è in vigore anche in Germania. In Italia, invece, una campagna del Codacons imperniata sullo slogan “fumo al volante pericolo costante“, con relativa richiesta di provvedimenti, è rimasta inascoltata dal 2004.

    Aree Tematiche:
  • FUMO
Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox