fbpx
5 Ottobre 2005

Lombardia sempre più cara: peggio di Francia, Germania e Spagna



MILANO – Il Codacons ha paragonato il costo della vita in Lombardia a quello di Germania, Francia e Spagna. Risultato: la Lombardia sarebbe più cara, per alcune voci, dei tre Paesi europei. Che la Lombardia sia una regione in cui il carovita pesi maggiormente che in altre nostre regioni è provato da tempo. L`associazione consumatori la paragona però a nazioni europee, forse sarebbe stato meglio avere un confronto con Parigi e l`Ile de France, ad esempio. Dalla tabella Codacons, la Lombardia segnala comunque un 59,35% rispetto al 47,20 della Spagna, il 48,01 di Germania e il 53,17 di Francia. Prendiamo dal paniere qualche esempio. Le fragole da noi costerebbero 7 euro al chilo, contro i 2,98 della Germania. Che il latte sia caro lo sappiamo: 1,30 al litro, mentre in Francia è 0,55. Pure con le patate non scherziamo: 0,90 e in Germania 0,50, ma in Francia vengono 1,67 e 1,50 in Spagna. I misteri della terra. E il pane. In questo settore siamo famosi. Qui, un chilo lo si paga 2,60 euro, ma bisogna vedere che tipo di pane è stato considerato, in Germania invece 1,69 e in Francia 3 euro. Ci superano. Siamo allineati con gli spaghetti e il biglietto del cinema, pure fumare costa meno che in Francia e Germania, ma non in Spagna. I nostri quotidiani non sono i più cari, ma lo sono i pomodori, alla faccia del paese del sole. Sono a buon mercato in Germania (1,50), mentre in Lombardia no (2,50). A fronte di queste altalene il Codacons ha annunciato che la Lista Consumatori appoggerà Romano Prodi per le primarie dell`Unione previste il 16 ottobre. “Abbiamo fatto quattro chiacchiere con lui – ha detto Marco Donzelli, coordinatore nazionale Lista Consumatori – e ci siamo resi conto che nel suo programma trovano risposte le richieste dei consumatori“.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox