26 Settembre 2007

Lo scudetto del campionato di calcio 2005-2006 adesso va assegnato a tavolino alla Roma

Lo scudetto del campionato di calcio 2005-2006 adesso va assegnato a tavolino alla Roma. Lo sostiene il Codacons, associazione che tutela i consumatori, in base alla richiesta di rinvio a giudizio presentata dal pm milanese Carlo Nocerino nell`ambito dell`inchiesta sul falso in bilancio da lui condotta. Nel suo comunicato il Codacons ricorda di aver presentato “un esposto alla Procura della Repubblica di Milano chiedendo un controllo sugli ultimi bilanci della società nerazzurra per accertare eventuali irregolarità con particolare riferimento alla pratica delle plusvalenze prodotte dalle compravendite di giocatori“. “L`ipotesi da accertare – continua la nota del Codacons – era che con fittizie compravendite di calciatori o con scambi di calciatori iper-valutati, pur essendo a fine carriera, si risanassero bilanci in perdita. Il tutto approfittando di una tecnica contabile prevista per le società sportive, che consente di registrare in bilancio gli acquisti diversamente dalle vendite di calciatori“. La conclusione è che “ora il pm di Milano Carlo Nocerino ha accolto le tesi del Codacons, chiedendo il rinvio a giudizio di Massimo Moratti e di Adriano Galliani per falso in bilancio. L`accusa è di aver migliorato i conti delle società con scambi di giocatori i cui prezzi sarebbero stati gonfiati. Il Codacons chiede ora che il campionato 2005/2006 assegnato a tavolino all`Inter sia assegnato alla Roma, ossia alla squadra arrivata quarta“. Infatti “per la giustizia sportiva l`Inter non avrebbe potuto iscriversi al campionato 2004-2005 (i fatti contestati dal pm risalirebbero al periodo compreso tra il 1999 ed il 2003) e quindi, a maggior ragione, non avrebbe potuto vincere quello del 2005/2006“. G. C.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this