28 Gennaio 2008

L`Italia in treno, in cento storie l`odissea dei viaggiatori

L`Italia in treno, in cento storie l`odisstariffea dei viaggiatori

Servizi che peggiorano, tariffe che crescono. E il tormento quotidiano dei ritardi che rubano pezzi di vita Perle. Non quelle di fiume, né tantomeno quelle di mare. Neppure quella di Labuan, scaturita dalla fantastica penna di Emilio Salgari. Molto più semplicemente il florilegio tutto reale di accadimenti, dichiarazioni e quant`altro che si incastonano con una molteplicità che facciamo persino fatica a registrare e catalogare, nel veloce scorrere dei giorni, e nelle odissee quotidiane dei ritardi della vita di noi pendolari. La raccolta stampa cresce ogni dì, ed occupa sempre più spazio nelle nostre librerie, con un`intensità che lascia stupiti persino noi, a ciò avvezzi. Ne vorremmo offrire qualcuna (per raccontarle tutte ci vorrebbero pagine e pagine del giornale, che già di spazio ne dedica !) in ordine sparso ai lettori.Specialmente per quelli che ci fermano e che ci chiedono spiegazioni, per coloro che si meravigliano e magari sono convinti che solo nella nostra lontana provincia dell`impero Peri un manipolo di eretici (noi 10.000 pendolari piacentini) capitanati da un drappello di fanatici (noi dell`Associazione) si sia in lotta con il mondo. Purtroppo, da Bolzano a Palermo, da Torino a Trieste, non è così. 15/12/2007 (La Stampa): “Due Italie, due treni. Prodi, Tav, rispetto i tempi. Eurostar Lecce – Roma: 20 ore “ (Corriere della Sera): “L`alta velocità va piano. Ritardi di 10 anni e costi raddoppiati. “ 18/12/2007 (Arezzo Notizie): “Comitato Viaggiatori e Pendolari della Provincia di Arezzo : sono 7 giorni lavorativi che non sono state ripristinate le fermate degli Eurostar da e per Roma: i treni mancano, si deve dare per acquisita la situazione? “ (Ansa): “Ferrovie ed autostrade: con il 2008 arrivano gli aumenti. Codacons: rincari illegittimi, faremo ricorso“. 20/12/2008 (City Milano): “Indagine Eures sui trasporti pubblici del Lazio : Binari fatiscenti. I pendolari : finalmente un`indagine non pilotata“. 23/12/2007 (La Gazzetta del Mezzogiorno): “22° Natale senza treni FS per Matera. Lavori di collegamento iniziati nel 1980, ma la linea non è ancora arrivata. Con il trenino interregionale, 62 km. in un`ora e 35 minuti !!! “ 27/12/2007 (La Repubblica): “Eurostar ed Alta Velocità : ecco tutti i rincari“ (Il Sole 24 ore): “Salta la liberalizzazione FS. A sterilizzarla ci pensa il ministro Bianchi“ (www.adoc.org): “Aumentano per la terza volta in 12 mesi, ignorati da Governo e Ferrovie i nostri appelli ad evitare questi ingiustificati rincari“ (Libertà): “Impossibile fare il biglietto del treno, l`assessore Chiocchi si unisce al coro di critiche dei pendolari“ 30/12/2008 (La Stampa-Torino): “La nuova stazione FS di porta Susa già in ritardo di un anno“ (www.aduc.it): “I prezzi pazzi dei treni: Trenitalia sembra vivere in un mondo diverso dal nostro“ (ma và? nda) 02/01/2008 (Libertà): “Treni-lumaca: in un anno 70 ore di ritardo su di un solo treno“ 07/01/2008 (Libertà): “Treni, nel 2007 ritardi per 21 giorni“ 08/01/2008 (Corriere della Sera): “Milano-Bergamo, puntuali solo i ritardi. In un anno perse più di 43 ore di lavoro: in orario un treno su dieci!“ 10/01/2008 (Romagna Oggi): “Trasporti – Disservizi treni, Bortolazzi (PDCI): La Regione si faccia carico del costo dell`abbonamento“ www.pmnet.it (quotidiano on line di Mondovì, CN): “Saliceto, meno treni, il consigliere regionale Toselli interroga“ Il Secolo XIX (Genova): “Treni bocciati: troppo sporchi. Qual è il problema dei treni liguri? “ Espresso/Repubblica (Roma): “La magistratura ed il pacifismo. Bloccare i treni? Condanna simbolica per il no-global Luca Casarini“ Libero (Milano): “Ultime dai giudici: bloccare i treni è morale“ (speriamo decidano così anche quando lo faremo noi, nda) 13/01/2008 (Libertà): “Alta velocità, treni pendolari più puntuali. Iacono (FS): con la TAV eliminati i conflitti di circolazione (lo propagandate da anni, vedremo! nda)“ 14/01/2008 (Leggo): “Treni, bilancio negativo per i pendolari; disagi e carrozze in condizioni disastrose, ritardi e guasti, un 2007 da incubo“ 15/01/2008 (Libertà): “Codogno: vandali in stazione a Piacenza, soppresso il regionale per Milano, pendolari senza treno“ (Agenzia AGI- Roma): “FS : interpellanza di 35 senatori dell`Unione, serve una direttiva per semplificare la gestione“ 16/01/2008 (Caserta News): Trasporti – Napoli :Pulizie a bordo dei treni, le Ferrovie dello Stato voltano pagina (dato il luogo e la monnezza nella strade, questa è anche comica, che siano loro a buttarla pulendo i convogli? nda) www.targatocn.it (quotdiano on line di Cuneo): “Toselli, consigliere F.I.: i ritardi dei treni incentivano l`uso dell`auto“ 17/01/2008 (La Repubblica): “La giungla dei biglietti, tra intercity, regionali ed eurostar. Il paradosso: si paga di più per viaggiare più scomodi (non ditelo a noi, nda). Viaggio nella babele dei prezzi: 99 tariffe diverse per la Bologna-Milano “ (Corriere della Sera): “Treni, ritardi e caos. Treno guasto, Cadorna in tilt. E 250 passeggeri sui binari. Ritardi e disagi, la rabbia dei pendolari. Più soldi per i rimborsi. L`assessore regionale Cattaneo: parco mezzi vecchio, pronti a fare causa “ (Alice News): “Trasporto locale, passeggeri sui binari, fermati i treni delle FNM Nord Milano, Scesi da convoglio dopo uno stop per guasto a 600 metri da Cadorna (altrimenti succedeva come a Piacenza, con i passeggeri sequestrati per 4 ore con il treno fermo a 50 metri dalla stazione, nda) (Metro): “Pendolari: sul web dilaga la protesta“ (Leggo): “Guasto al treno, a piedi sui binari. Pendolari forzano le porte e camminano fino a Cadorna “ (Libertà): “Guasti ai treni, mercoledì nero per i pendolari. Un convoglio bloccato al mattino a Codogno, un altro soppresso al pomeriggio a Milano“ 18/01/2008 (www.canisciolti.info): “Economia e finanza. TAV: fra debito pubblico e profitto privato“ 21/01/2008 (www.sabatoseraonline.it): “Scambio ferroviario. La NTV di Montezemole e della Valle compra i treni (Alstom) prodotti in Francia. Mentre russi e cinesi preferiscono quelli (sempre Alstom) prodotti in Italia)“ www.adige.tv (on line del Nord-est): “Treni locali bocciati al 90%. Ritardi, sovraffollamenti, annunci carenti e controlli scarsi, sono le manchevolezze principali che i pendolari imputano al trasporto ferroviario del Friuli-Venezia Giulia“ 22/01/2008 (www.provincia.bz.it – sito della Provincia di Bolzano): “L`assessore provinciale alla Mobilità Thomas Widmann è intervento nelle sedi competenti per risolvere i problemi legati ai nuovi orari ferroviarii ed ai ritardi lamentati dai pendolari “ (finalmente leggiamo di un assessore provinciale ai trasporti che lavora per i suoi cittadini pendolari, NDA ) www.adige.tv “ Trento : Rimborsi per i pendolari costretti a prendere treni che transitano in ritardo lungo la tratta Verona- Brennero “ (L` Eco di Bergamo) “ Guasto a Carnate, treni in ritardo “ 23/10/2008 (www.lanuovaecologia.it- online di Legambiente) “ Lavoro e salute. Rischio amianto per chi ripara i treni. La denuncia di Antonio Matteo, ex operaio delle Officine Grandi riparazioni delle FS a Bologna “ www.altomilaneseinrete.it Castellanza: il 30/01/2008 Trofeo “ Caronte “ da Castellanza, sfida a chi arriva prima a Milano utilizzando, treno, metro, auto e bici, con finale a piedi (Ansa) “ Il sottosegretario agli Affari Regionali Coronella incontra l`AD dell`FS Moretti (peccato, a noi non ci fila, non siamo suoi pari, NDA) e chiede un forte impegno per il rafforzamento delle infrastrutture ferroviarie delle Marche “. Ci siamo tenuti una piccola digressione per la perla del mese, datata 17/01/2008. Non poteva spararla che lui, il mitico Innocenzo Cipolletta, presidente delle FS. Prossimo testimonial dell`Attack, ovvero come rimanere saldamente ancorati alla poltrona anche stando in piedi. Dichiarazioni pronunciate in televisione, trasmissione Economix, e riportate da Apcom (“Cipolletta: addio treni notte, meglio aerei low cost“), Corriere della Sera (“L`ammissione del presidente Innocenzo Cipollletta“ I servizi non miglioreranno “. Nuovi rincari, ma per coprire i buchi “) e La Stampa (“La notte dei treni della notte. Il presidente delle Ferrovie agli italiani:andate in aereo, i treni a lunga percorrenza non valgono, si guastano“). A leggere il dettaglio di quanto dichiarato dal supermanager c`è di che rimanere stomacati. Se l`avesse detto il capo della Ryan Air o di Easy Yet, che trasportano e guadagnano, e parlano “pro domo“ loro, tutto bene. Ma che a dirlo sia un boiardo di stato a capo di un carrozzone che succhia soldi ogni giorno dalle tasse che noi paghiamo per ricevere in cambio un servizio pubblico che va in malora, e per di più scopriamo adesso, per ammissione diretta, scientemente, è vergognoso e scandaloso. Ettore Fittavolini Presidente Associazione Pendolari Piacenza

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox