3 Maggio 2005

L`ISTITUTO LEONI SE LA PRENDE ANCHE CON IL CODACONS: “LODA KYOTO“

Milano, 2 maggio – Ennesima levata anti-Kyoto dell`Istituto Bruno Leoni. Il direttore del dipartimento Ecologia di mercato, Carlo Stagnaro se la prende questa volta con il Codacons che aveva attaccato (giustamente secondo Stagnaro) il Governo sui prezzi della benzina ma aveva avuto il torto – sempre secondo lo stesso – di aver tessuto le lodi del protocollo sul clima.
“Kyoto – secondo l`istituto – implica un inasprimento della tassazione perchè ci chiede di consumare meno“. Viceversa se si riduce il carico fiscale si rema contro il trattato sul clima. “Il Codacons – conclude Stagnaro – dovrebbe scegliere quale via seguire, se quella del taglio delle accise o quella del dirigismo ecologista e i consumatori potranno finalmente capire se li si prende per il naso o se si fanno davvero i loro interessi“.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox