8 Marzo 2010

Liste Lazio, oggi la decisione del Tar

DA LASTAMPA.IT

ROMA È attesa in serata la decisione del Tar del Lazio in merito all’ esclusione della lista Pdl per la provincia di Roma dalle prossime elezioni regionali. Lasciando il Tar il responsabile elettorale del Pdl, il deputato Ignazio Abrignani, ha fatto sapere che la decisione "non arriverà prima delle 18". "Ci auguriamo che i giudici riconoscano il danno che abbiamo subito e garantiscano agli elettori il diritto di votare". Subito dopo Abrignani ha raggiunto l’ Ufficio elettorale del Tribunale a piazzale Clodio. Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, da arbitro della democrazia, non ha segnalato un "fallo grave" come il decreto "salvaliste": lo ha detto a Firenze Antonio Di Pietro, presidente dell’ Italia dei Valori, parlando a margine della presentazione dei candidati Idv per le regionali in Toscana. "Il Capo dello Stato è l’ arbitro al quale ognuno di noi si rivolge – ha spiegato – anche noi dell’ Idv. È stato fatto un fallo grave alla democrazia e alla Costituzione, l’ altro giorno. Ci saremmo aspettati un intervento dell’ arbitro per sancire il fallo". Di Pietro tuttavia ha voluto ricordare non solo la scelta di Napolitano, ma anche il comportamento delle forze politiche nella circostanza: "Siccome oggi non voglio contribuire a spostare l’ attenzione sull’ arbitro che ha sbagliato, vorrei richiamare l’ attenzione sulla necessità di tutti noi di reagire al gioco scorretto del giocatore che, avendo il pallino in mano, ha preteso di ricominciare la partita quando ha visto che stava perdendo". Questo non causa, ha aggiunto l’ ex ministro, "nessun passo indietro per quanto riguarda le mie valutazioni sul mancato ruolo dell’ arbitro". Secondo Di Pietro peraltro "in Italia l’ ipocrisia e la pavidità sono così elevate che si fa finta di non vedere, pensando di salvaguardare le istituzioni, che devono essere salvaguardate da coloro che le rappresentano, facendo il loro ruolo e non pretendendo che chi invece ha fiducia in loro debba dire bravo quando diventano assenti. Se no – ha concluso – dovremmo rivalutare il Nuovo Testamento nella parte in cui si considera negativo il giudizio di Ponzio Pilato, e dire che lui svolgeva quel ruolo e non poteva fare diversamente". Sono numerose le parti in causa nel procedimento che si apre questa mattina presso il Tribunale amministrativo regionale (Tar) del Lazio sull’ ammissione della lista Pdl per la Provincia di Roma alle prossime elezioni regionali. Si sono dichiarati, infatti, "intervenienti ad opponendum", vale a dire contrari alla richiesta del Pdl di riammettere la lista, i rappresentanti delle liste provinciali Pd, Bonino-Pannella e Sinistra ecologia e libertà. In tribunale questa mattina si è visto anche il presidente del Codacons Carlo Rienzi, che, per la lista Consumatori, ha presentato a sua volta un ricorso. Al contrario si è dichiarata "interveniente ad adiuvandum", cioè in favore dei ricorrenti, la stessa candidata Pdl Renata Polverini. Nella sala degli avvocati del Tar si sono presentati, oltre al responsabile elettorale del Pdl, l’ onorevole Ignazio Abrignani, anche la deputata (Pdl) Barbara Saltamartini, il suo collega Marco Marsilio e il capo della segreteria del sindaco di Roma Gianni Alemanno, Antonio Lucarelli. Si attende a minuti l’ inizio dell’ udienza. "La nostra posizione è molto diversa da quella di Antonio Di Pietro. Criticare è possibile ed è leggittimo. Ma la posizione di Di Pietro non mi pare condivisibie". Parla, a Radio radicale, Emma Bonino. " Però- spiega – devo anche smentire quando si dice che non erano state date alternative al decreto emanato venerdì scorso. Noi avevamo infatti proposto di sanare tutte le situazioni, tenendo conto dei diritti di tutti i cittadini elettori, e non invece dei soli elettori del Pdl di Lombardia e Lazio. Quindi non è vero che non erano state fatte proposte alternative". "Il decreto legge sarà esaminato dal Parlamento dopo le elezioni regionali – aggiunge Bonino – Ma chiedo: cosa succede se il governo e la maggioranza dovessero decidere di non convertire questo decreto?".

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox