22 Dicembre 2004

LISTE D’ATTESA INTERMINABILI E CODE LUNGHISSIME AGLI SPORTELLI DEL POLICLINICO DI CHIETI

    CODACONS E LISTACONSUMATORI CHIEDONO LE DIMISSIONI DELL’ASSESSORE REGIONALE ALLA SANITA’

    Liste d’attesa interminabili per avere una visita specialistica, dopo aver fatto altrettante code interminabili per prenotarla, sono questi alcuni dei maggiori disagi che lamentano i pazienti del Policlinico di Chieti.
    Per avere una semplice visita occorre aspettare giorni e giorni, nel migliore dei casi un mese nel peggiore sei, senza poi contare i malati ricoverati al reparto di Geriatria, che a detta dei frequentatori dell’ospedale, verrebbero letteralmente parcheggiati lungo i corridoi.
    Naturalmente chi ci rimette sono le persone che presentano patologie gravi, il cui passare del tempo non può che peggiorare la situazione. La soluzione in questi casi è ricorrere ad uno specialista, che certo pesa non indifferentemente sul portafogli.
    E i pensionati? Per loro la situazione è ancora più critica visto che con la pensione difficilmente possono permettersi come alternativa una visita da un privato.
    Dinanzi ad una tale situazione intollerabile e vergognosa, Codacons e Listaconsumatori Abruzzo (il movimento politico a tutela dei consumatori che alle scorse elezioni europee ha ottenuto, nelle 3 circoscrizioni di presenza, l’1% dei voti dei cittadini) chiedono le dimissioni dell’Assessore Regionale alla Sanità.
    E’ assurdo che i pazienti che pagano un servizio, debbano aspettare mesi per essere visitati, dove sono finiti i diritti dei malati? – si domanda l’associazione – Che fine hanno fatto i soldi che ogni anno la Regione Abruzzo mette a disposizione delle Aziende Sanitarie per ridurre le liste di attesa?

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox