15 Settembre 2006

“L`isola 4“ battuta da Canale 5

Per Silvio Berlusconi: “Una partenza autunnale senza flop per l`ammiraglia Mediaset“
“L`isola 4“ battuta da Canale 5

Vince “L`onore e il rispetto“. Codacons: “La volgarità non paga“

ROMA. Risultato a sorpresa nella gara degli ascolti tv di martedì: nonostante la Rai schieri la partita di Champions del Milan (Raiuno) e la prima puntata dell` Isola dei famosi (Raidue), la vittoria va alla fiction di Canale 5, L`onore e il rispetto, con Giancarlo Giannini, Virna Lisi e Manuela Arcuri: 5.867.000 spettatori con uno share del 24,99, mentre per l`Isola, andata avanti oltre la mezzanotte, ci sono in media da 4.489.000 spettatori con share del 24,42% e per Milan-AEK su Raiuno 5.067.000, share 19,89%. “Il giro di riscaldamento è andato bene. L`isola è bella, il cast è forte, la conduttrice in gran forma. Da qui in avanti ci sarà da divertirsi“. È comunque soddisfatto Giorgio Gori, produttore con la Magnolia dell`Isola dei famosi alla quarta edizione. Un risultato ottenuto nonostante una solida controprogrammazione da parte di Mediaset, ma certo inferiore alle aspettative. Ne approfitta il Codacons per dichiarare: “Le volgarità non pagano, come dimostrano i dati di ascolto fatti registrare dall`Isola dei famosi, che ha perso la sfida con la concorrenza“. E ancora: “Simona Ventura, che nella rincorsa all`audience ha messo a segno nei giorni scorsi scoop come quello dell`intervista a Moggi – continua l`associazione dei consumatori – stavolta ha fallito la sua missione, e la prima puntata dell`Isola dei famosi ha avuto ascolti deludenti, soprattutto se paragonati a quelli delle scorse edizioni del reality“. Esultanza in casa Mediaset. L`unica increspatura in una stagione che pare preannunciarsi a gonfie vele è il gioco preserale Formula segreta, condotto da Amadeus. Ma per tutto il resto, la programmazione di Canale 5 marcia “senza nessun flop“. Lo dice il vicepresidente, Pier Silvio Berlusconi, ieri intervenuto a Milano alla presentazione dei due nuovi programmi di Maurizio Costanzo: Buon pomeriggio dal 18 in diretta dai Parioli, dal lunedì al venerdì dalle 17.10 alle 18.10, e Conversando, dal 24, in chiusra del pomeriggio domenicale (dalle 18.50 alle 20). Davanti a un grande torta con il numero 30 (come gli anni di talk show di Costanzo), Berlusconi Jr. tira fuori un foglietto con i dati di ascolto. “Abbiamo la leadership assoluta sul target commerciale, ma prevaliamo anche sugli ascolti del totale pubblico“. Ed ecco le cifre: in prime time nella settimana in questione, che è quella cosiddetta di garanzia, Raiuno ha chiuso al 20,3% di ascolti, Canale 5 al 22,5. In day time, il totale di Raiuno è stato 41,5%, 42,3 per Canale 5. Non solo, aggiunge Berlusconi Jr.: il prime time di Raiuno ha toccato quel risultato per l`incontro di calcio della Nazionale italiana con la Francia, altrimenti si sarebbe fermato al 17,9% (day time 39,7). “Questi dati non vogliono essere trionfalistici – precisa Berlusconi Jr. -, ma visto che negli ultimi due autunni avevamo un po` sofferto, questa volta invece possiamo dire che siamo partiti bene“. E vincente, aggiunge, si è rivelata anche la scelta di lasciare alla Rai la Champions, tanto costosa, quanto poco soddisfacente dal punto di vista pubblicitario. Decollo senza problemi quindi per l`autunno Mediaset, che comunque non potrà evitare qualche correzione di rotta. La prima spia accesaai è quella del preserale, Formula segreta condotto da Amadeus, messo in crisi dal concorrente L`eredità di Carlo Conti. “Stiamo lavorando per migliorare il gioco finale – ammette il vicepresidente Mediaset -. Così come è funziona poco, effettivamente bisogna essere appassionati di enigmistica…“. Non destano invece allarme le critiche mosse a Paolo Bonolis e al suo Fattore C, per la somiglianza con Affari tuoi. “E allora? Vogliamo ricordare La bustarella o altri programmi? Fattore C è simile a molti altri giochi a quiz“.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox