29 Aprile 2014

“L’Inps non spedisce il CUD/2014 ai pensionati” di Dott. Stefano Ielmini

“L’Inps non spedisce il CUD/2014 ai pensionati” di Dott. Stefano Ielmini

Molti pensionati lamentano il
mancato recapito dal parte dell’Istituto di Previdenza Sociale del modello CUD
che certifica le pensioni erogate dall’Inps nell’anno 2013.

Il motivo risiede nella norma
contenuta nella Finanziaria 2013 che già dall’anno scorso al fine di ridurre la
spesa pubblica aveva previsto che il modello fosse reso disponibile on-line e
non più spedito.
 

Come devono fare i pensionati per
scaricarlo ?

Occorre “semplicemente” registrarsi
sul internet dell’INPS http://www.inps.it/portale/default.aspx

 

Ma non tutti i pensionati hanno
strumenti e conoscenze informatiche e per questo motivo e’ ancora possibile
chiedere il formato cartaceo recandosi direttamente presso gli sportelli delle
sedi Inps utilizzando eventualmente le postazioni informatiche selfservice
inserendo la tessera sanitaria oppure la propria Smart Card.

Il pensionato non è obbligato a
vagare per gli Uffici, è infatti possibile delegare un altro soggetto al ritiro
della certificazione.

 

Chi possiede un indirizzo di posta
elettronica certificata può ricevere il CUD  scrivendo a richiestaCUD@postacert.inps.gov.it

 

Anche gli Uffici Postali hanno
siglato un protocollo di intesa con L’Inps cosiddetto “sportello amico”, ma il
servizio di stampa del proprio CUD ha un costo pari a euro
2,70+IVA.

In alternativa è possibile
rivolgersi ad un Caf oppure ad un professionista
abilitato.

 

L’Inps garantisce, comunque, l’invio
del CUD a domicilio ai cittadini che ne facciano specifica richiesta al numero
verde 800.43.43.20 appositamente dedicato, oppure attraverso il Contact Center
al numero 803.164 gratuito da rete fissa e al numero 06-164164 a pagamento da
cellulare.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox