20 Gennaio 2020

L’inflazione fa aumentare i prezzi in Umbria: ecco quanto hanno speso in più le famiglie

 

L’inflazione in Umbria, nel 2019, ha fatto lievitare i prezzi a carico delle famiglie ma molto meno rispetto alla media nazionale. Infatti, nel 2019 l’inflazione media allo 0,6% è costata ad una famiglia tipo +185 euro su base annua, mentre un nucleo con due figli, per effetto dell’aumento dei prezzi, ha speso +243 euro su base annua. Mentre in Umbria l’inflazione si è attestata intorno all’0,3 per cento per un aumento dei costi di 66 euro in 12 mesi. I dati sono dell’Istat ma l’elaborazione sull’incidenza a famiglia è stata effettuata dal Codacons.

Se si considera la spesa per consumi delle famiglie registrata dall’Istat (e non solo un ristretto paniere di beni e servizi come fa erroneamente un’altra associazione che diffonde numeri inesatti) la famiglia “tipo” italiana nel 2019 ha pagato in media 185 euro in più per l’acquisto di beni e servizi: a parità di consumi per la spesa alimentare (Prodotti alimentari e bevande analcoliche), la cui inflazione rallenta al +0,8%, si è speso lo scorso anno appena 44 euro in più (+61 euro un nucleo con due figli).

“Il dimezzamento dell’inflazione è dovuto alla grave crisi dei consumi da parte delle famiglie – ha spiega il presidente Carlo Rienzi – Se i cittadini non comprano, i prezzi rimangono fermi, con effetti negativi sul lungo termine”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox