13 Gennaio 2012

Liberalizzazioni/ Blocco taxi, l’ Authority: "Precettare"   

Liberalizzazioni/ Blocco taxi, l’ Authority: "Precettare" 
 

 
La protesta dei tassisti contro le liberalizzazioni allo studio del Governo Monti blocca da Roma a Milano, da Palermo a Napoli le grandi citta’ . E l’ Autorita’ di garanzia sugli scioperi per fronteggiare la situazione ha scritto ai prefetti chiedendo di valutare la precettazione dei taxi. "In relazione all’ astensione collettiva dal servizio taxi attualmente in corso in alcune citta’ italiane – si legge – con conseguente grave pregiudizio al diritto, costituzionalmente garantito agli utenti, di mobilita’ e di liberta’ di circolazione, il Presidente della Autorita’ di garanzia sugli scioperi, Roberto Alesse , ha scritto alle autorita’ competenti per avere informazioni in merito". "L’ Autorita’ di garanzia ha, altresi’, invitato i Prefetti interessati a valutare se sussistano le condizioni per l’ attivazione del potere di precettazione, ai sensi dell’ art. 8 della legge 146 del 1990, e successive modificazioni". "Un comportamento masochista che danneggia unicamente i tassisti". Cosi’ il Codacons definisce le proteste messe in atto in queste ore dalle auto bianche in molte citta’ italiane, invitando "i conducenti di taxi a revocare immediatamente i blocchi in tutte le citta’ e a riprendere servizio, e a studiare forme di agitazione che rientrino nella legalita’ e che non danneggino i cittadini". Per il presidente della Unica Filt-Cgil Giovanni Maggiolo che conferma l’ assenza di coordinamento sindacale nell’ astensione dal lavoro tuttora in corso. "I tassisti sono spaventati – ha spiegato – e da parte delle sigle e’ difficile riportare l’ ordine. Si sta giocando con la tensione. Il Governo si prenda la responsabilita’ di questo aumento di tensione". Da segnalare l’ azione diplomatica del Campidoglio che sta mettendo in campo per promuovere un incontro tra i tassisti della Capitale e il Governo, in particolare dopo il blocco delle corse taxi a Fiumicino. Per l’ assessore capitolino alla mobilita’, Antonello Aurigemma: "I tassisti chiedono un incontro con il Governo e noi ci stiamo muovendo affinche’ qualche esponente dell’ esecutivo li riceva".La vicenda dei taxi dimostra che "quando non c’ e’ confronto si istiga la rivolta". Lo ha detto Raffaele Bonanni, segretario generale della Cisl, al termine del colloqui con Camusso e Angletti. "Chi ha ragioni forti non deve avere paura di discutere", ha aggiunto.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this