13 Dicembre 2017

Legge elettorale, bocciati i ricorsi

È bastata un’ ora alla Corte Costituzionale per chiudere la «vertenza» che si era aperta sul Rosatellum agitando dei conflitti di attribuzione tra poteri dello Stato che puntavano a buttar giù la legge. Dei quattro ricorsi presentati – da alcuni parlamentari e senatori, tra cui esponenti dei Cinque Stelle, contro la Camera di appartenenza; e dal Codacons insieme a un senatore contro il governo – nessuno è rimasto sul terreno riuscendo a superare il filtro di ammissibilità. E questo vuol dire che, almeno per ora, la Consulta non esaminerà nel merito la nuova legge elettorale e non ne valuterà la tenuta costituzionale. All’ orizzonte si profila però un altro ricorso che verte non solo l’ iter di approvazione del Rosatellum con la fiducia, ma anche il merito della legge e gli snodi considerati dai ricorrenti incostituzionali.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox