fbpx
20 Dicembre 2018

Lega: Tari in bolletta per i Comuni in rosso Rivolta consumatori

ROMA «A ME PIACEREBBE , ma non so se riusciamo… c’ è qualche ritrosia». In serata, le parole di Massimo Garavaglia (nella foto), sottosegretario all’ Economia, assomigliano molto a una resa. L’ idea di inserire la Tari, la tassa sui rifiuti, nella bolletta della luce elettrica (così come fatto dal governo Renzi con il canone Rai) nei Comuni in difficoltà economiche potrebbe essere già morta. Lo prevedeva, appunto, un emendamento della Lega: «Aiuterebbe – insiste Garavaglia -, visto che vanno in dissesto perché non si pagano le imposte». MA GIÀ dalla mattinata, il fuoco di fila dei consumatori non sembra aver lasciato scampo al provvedimento. È una «misura assurda che determinerebbe ingiusti danni agli utenti – attacca il presidente del Codacons, Carlo Rienzi -. Non si può usare la bolletta della luce come fosse un esattore delle tasse: incrementerebbe i casi di morosità spingendo un numero crescente di utenti che versano in situazione di difficoltà economica a non poter pagare le bollette». Sulla stessa linea Federconsumatori: «Invece di pagare due volte l’ anno (per un totale di 321,96 euro, per una famiglia media di 3 persone) i cittadini pagherebbero circa 53,50 Euro in più ogni bimestre, aggravando la spesa già elevata per la bolletta elettrica, su cui già pesano oneri di sistemi insostenibili e rincari elevati».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox