22 Gennaio 2019

Lega e Cinque stelle litigano anche su Luxuria in Rai. «Inaccettabile», «Basta omofobia»

La «lezione» di diritti trans fatta da Luxuria in Rai ad una classe di bambini tra i 9 e i 12 anni, raccontata ieri dal Giornale, fa infuriare la Lega, ma trova la difesa dell’ alleato di governo M5s. Attacca il capogruppo leghista in Vigilanza Rai, Paolo Tiramani: «Lezioni di transgenderismo a bambini di appena 10 anni? Inaccettabile. Ancor di più se questo accade nel corso di una trasmissione televisiva andata in onda su Rai 3 i cui protagonisti sono giovanissimi alunni ed a spiegare temi come l’ omosessualità ed il cambio di sesso è una mancata soubrette la cui vita personale dovrebbe restare tale. Argomenti di una tale complessità non possono essere trattati in maniera così leggera con piccoli ragazzi all’ interno di un programma televisivo». Dello stesso tono altre dichiarazioni di parlamentari della Lega, mentre Fratelli d’ Italia annuncia una interrogazione parlamentare sulla «indegna propaganda transg davanti a una classe di bambini». Protestano anche l’ Udc, il Codacons e i movimenti ProVita e Generazione Famiglia. Dal M5s arriva invece il giudizio opposto, per voce del braccio destro di Di Maio, l’ onorevole Vincenzo Spadafora: «L’ unica cosa che trovo a dir poco surreale è continuare ad avere atteggiamenti omofobi e culturalmente regrediti, che non tengono conto della realtà e del rispetto dei diritti di tutti». Commenta anche la stessa Luxuria: «Queste polemiche dimostrano che i bambini sono molto più avanti di certi adulti».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox